Avviso pubblico “Incentivi alla creazione di impresa per la promozione dell’occupazione”

Approvazione Avviso pubblico “Incentivi alla creazione di impresa per la promozione dell’occupazione” e i relativi allegati. Impegno di spesa a valere sul POR FSE 2007/13 Asse II – Occupabilità – capitoli A39104, A39105 e A39106. Esercizio finanziario 2012.

La Direzione Regionale Politiche per il lavoro e sistemi per l’orientamento e la formazione adotta il presente Avviso finalizzato ad incentivare l’auto impiego in coerenza con il P.O.R. FSE 2007-2013 Asse II Occupabilità Obiettivo specifico e) interventi a sostegno del lavoro autonomo e della creazione di impresa e con quanto definito nel Libro Bianco Lazio 2020 nell’Obiettivo strategico 2 – I contesti produttivi ed il “buon lavoro” dove vi è un puntuale riferimento nel sostenere la promozione e lo sviluppo di nuova impresa in linea con gli interventi di sostegno all’occupazione attraverso l’autoimpiego già sperimentati con successo.

La gestione dell’intervento è ricondotta alla Direzione Regionale per il lavoro e sistemi per l’orientamento e la formazione con il supporto tecnico di BIC Lazio, la cui mission è quella di “sostenere lo sviluppo del territorio attraverso la nascita di nuove imprese e il potenziamento di quelle già esistenti” e come tale risulta perfettamente coerente all’intervento programmato. Il servizio di supporto tecnico si estende anche alle attività di informazione, promozione e supporto informativo alla predisposizione e presentazione delle domande nei confronti dei soggetti proponenti.

È previsto un incentivo per progetti di creazione di nuove imprese secondo le seguenti modalità:

• essere realizzati da soggetti richiedenti, in forma singola o associata. È ammissibile la possibilità di costituire società anche con soggetti non beneficiari alle condizioni previste dall’avviso;

• prevedere la sede legale nel territorio regionale e almeno una sede operativa e/o una unità produttiva e/o una filiale nel territorio della Regione Lazio;

• imprese non ancora costituite all’atto di presentazione della domanda;

• il contributo massimo ammissibile varia in relazione al numero dei soggetti richiedenti come segue:

a) € 30.000,00 nel caso di singolo richiedente,

b) € 55.000,00 nel caso di due richiedenti,

c) € 75.000,00 nel caso di impresa composta da 3 o più richiedenti, fino ad un massimo di 5.

Le risorse dell’avviso ammontano ad € 8.000.000,00 a valere sull’Asse II Occupabilità del P.O.R. Lazio F.S.E.2007-2013, Obiettivo specifico e), categoria 68) Interventi a sostegno del lavoro autonomo e della creazione di impresa.

Le richieste di contributo potranno essere presentate a partire dal giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso sul portale della Regione Lazio (http://www.portalavoro.regione.lazio.it); le domande dovranno pervenire entro le ore 18.00 del trentesimo giorno (30) che decorre dal primo giorno utile per la presentazione delle domande stesse.

ALLEGATI:
Testo della Determinazione B09093 del 26/11/2012 (pdf – 2.498,18 Kb)
AVVISO (pdf – 731,41 Kb)
Domanda di finanziamento (doc – 49,00 Kb)
Schema di convenzione (doc – 1.190,00 Kb)
Autodichiarazioni (doc – 47,00 Kb)
Normativa di riferimento (pdf – 42,58 Kb)
Linee guida (pdf – 231,67 Kb)
Fac-simile business plan sezioni A-B-C-D (pdf – 5.661,39 Kb)

Per informazioni sarà attivo il numero verde 800.280.320

16 NOVEMBRE A PORTA FUTURO ARTIGIANATO E OPPORTUNITÀ OCCUPAZIONALI

Mercoledì 16 novembre a Porta Futuro in via Galvani si terrà un seminario dal titolo “Laboratorio delle botteghe virtuali” con la partecipazione di Confartigianato nazionale, Confartigianato Imprese Roma e dell’Assessore al Lavoro e alla Formazione della Provincia di Roma.

L’esigenza di questo seminario nasce dalla consapevolezza che la crisi che investe il tessuto produttivo impatta drammaticamente sull’occupazione, soprattutto quella giovanile, con effetti che sono non solo di natura economica e occupazionale, ma riguardano il funzionamento complessivo della società civile della nostra città. Non a caso è stato scelto Porta Futuro, il polo tecnologico che aiuta i giovani romani a trovare lavoro più velocemente, indirizzandoli attraverso le attività più adatte in base ai propri talenti, competenze e interessi, come luogo per affrontare queste problematiche.

Per esperienza diretta degli associati di Confartigianato Imprese Roma e come emerge dai dati di Istat e Ministero del lavoro, assistiamo al paradosso per cui mentre la disoccupazione giovanile aumenta, alcune centinaia di migliaia di posti di lavoro restano vacanti. Dalle analisi emerge che il problema è strutturale e multifattoriale e che il tasso italiano di disoccupazione giovanile è superiore di 7,6 punti percentuali rispetto a quello relativo alla UE. Per contribuire a risolvere, seppure in parte questi problemi, è fondamentale ritrovare una narrazione dei mestieri artigiani in grado di presentarli ai giovani in una luce positiva che si è smarrita. E’ necessario dunque motivare i giovani ad intraprendere professioni e mestieri, come ad esempio quello di sarto, falegname, tessitore, panettiere, ma anche ai nuovi profili professionali legati a settori come quello della moda, dell’arte, delle nuove tecnologie e valorizzare il lavoro manuale, restituendogli tutta la dignità e l’importanza che ha avuto per secoli, rendendolo più appetibile dal punto di vista economico.

Il seminario avrà inizio alle ore 14 e si concluderà alle 18.

Apertura dei lavori con la lettura dell’intervento del Presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti.

Interverranno:

Enrico Quintavalle – Presentazione dei dati di una ricerca di Confartigianato

Mauro Mannocchi – Presentezione della ricerca “L’artigianato romano per l’occupazione dei giovani”

Massimiliano Smeriglio – Assessore al lavoro e alla formazione della Provincia di Roma

Sergio Bonetti – Università degli studi Roma Tre, presentazione del laboratorio “Narra Mestieri”