Tecnopoli

Le imprese attive nei Tecnopoli Tiburtino e Castel Romano alimentano l’iniziativa “Open Tecnopolo” per sostenere la ripresa dei distretti di Roma.

Nei contesti è possibile gestire le attività previste con l’impiego ulteriore delle tecnologie digitali.

Resi i servizi intelligenti: agricoltura di precisione per immagini, telecontrolli basati su dispositivi che rilevano le presenze e soluzioni complesse per  la formazione e il lavoro … distanti.

Colpisce la soluzione tecnica che permette di prenotare la scrivania, per telefono cellulare o via web, scegliendo il giorno e la fascia oraria in cui è consentito l’accesso in ufficio!

http://www.tecnopolo.it

La CNA Roma a supporto delle imprese del territorio

Insieme ce la facciamo: informazioni utili per imprenditori del territorio

La CNA Roma, socio del GAL Castelli Romani e Monti Prenestini, continua a svolgere un fondamentale ruolo di supporto alle imprese del territorio con informazioni e utili indicazioni che possano fornire ossigeno vitale agli imprenditori e ai loro dipendenti.
Ecco le iniziative che ha messo in campo:
DECRETO LIQUIDITA’ (fino a 25.000 euro con garanzia al 100%)
http://www.cnaroma.it/finanziamento-fino-25000-euro-ecco-come-richiederlo-subito

AMMORTIZZATORI SOCIALI E CASSA INTEGRAZIONE PER I DIPENDENTI
http://www.cnaroma.it/decreto-cura-italia-ecco-gli-ammortizzatori-sociali-le-imprese

ELENCO RIAPERTURA IMPRESE (CODICI ATECO – DPCM 10 aprile)
http://www.cnaroma.it/elenco-dei-codici-ateco-delle-attivit%C3%A0-aperte-dopo-il-dpcm-del-10-aprile-2020
INFORMAZIONI SUI DECRETI E LE ORDINANZE
http://www.cnaroma.it/tutto-quello-che-c%C3%A8-da-sapere-sul-decreto-cura-italia
Inoltre la CNA è disponibile, per consulenze gratuite, ai seguenti contatti dedicati alle imprese per l’emergenza: 06-57015231 / 06-57015210 / 06-9304976 oppure sos.cornavirus@cnapmi.com

Economia Circolare

La bellezza di un circolo è che non ha inizio e non ha fine.

La bellezza di un circolo è che non ha inizio e non ha fine. Se un sistema è in grado di rigenerarsi, allora può garantire una legge fondamentale per la nostra esistenza: la generazione successiva potrà avere almeno lo stesso tenore di vita di quella precedente” – Jean-Paul Fitoussi


Il 2°Rapporto nazionale sull’economia circolare in Italia 2020, realizzato da ENEA e CEN-Circular Economy Network, presenta l’Italia prima, tra le cinque principali economie europee, nella classifica per indice di circolarità: di fatto utilizza al meglio le scarse risorse destinate all’avanzamento tecnologico e ha un buon indice di efficienza resta, però, penalizzata dalla scarsità degli investimenti ed è quindi carente in ecoinnovazione (è all’ultimo posto per brevetti).
L’andamento temporale degli indicatori mostra tuttavia un peggioramento: l’Italia non si è ancora dotata di una strategia nazionale per la transizione verso modelli economici più sostenibili e circolari e manca un’Agenzia nazionale per l’uso efficiente delle risorse.
Il rapporto include un approfondimento sulla bioeconomia e sul suo ruolo nel contesto della crisi climatica.


L’intero Rapporto al seguente link:
https://www.enea.it/it/seguici/pubblicazioni/pdf-volumi/2020/rapporto-sulleconomia-circolare-in-italia-2020.pdf