ARTIGIANATO E DESIGN NEGLI USA: FONDI DAL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Fino all8 aprile si potr inviare la propria adesione al progetto Artigianato e Design di Qualit negli USA del Ministero dello Sviluppo Economico per promuovere sul mercato statunitense lartigianato di eccellenza del settore dellarredo casa, in tutte le sue declinazioni come espressione del made in Italy . Una nuova iniziativa avviata dal Ministero che ha stanziato circa 900mila euro per la realizzazione nel 2011 di una serie di iniziative promozionali a sostegno delle produzioni di qualit, arte e design per le piccole e medie imprese artigiane del settore arredo, illuminazione, complementi, tessuti il suo obiettivo anche quello di accrescere il grado di internazionalizzazione e il recupero di competitivit delle aziende artigiane nella provincia americana. Lo strumento utilizzato sar quello di creare presso il negozio specializzato americano ambientazioni in grado di mettere in scena lo stile e lambiente del vivere italiano: il punto vendita diventer un Concept store che, attraverso larticolazione dellofferta e la cura del dettaglio, riesca ad affascinare e trattenere i visitatori. Al progetto, che sar affiancato da azioni di supporto, come eventi di networking e azioni pubblicitarie sulla stampa specializzata, collaborano lICE e le associazioni Confartigianato, CNA e Casartigiani che si avvarranno di Artex quale propria struttura operativa. Nel mese di luglio saranno individuate 50 aziende italiane con caratteristiche organizzative, produttive e commerciali/marketing adeguate
alle richieste del mercato USA.
Siti utili:
www.ice.gov.it
www.italiangiftware.com
www.confartigianato.it
www.cna.it
www.casartigiani.org
www.artex.firenze.it

LIBRI COME

Torna la Festa del Libro e della Lettura, dal 1 al 10 aprile all’Auditorium Parco della Musica di Roma, quest’anno con un occhio di riguardo per la ricorrenza dei 150 anni dell’Unit dItalia

Libri Come. Festa del Libro e della Lettura promosso e organizzato dalla Fondazione Musica per Roma in collaborazione con Telecom Italia, partner unico della manifestazione. Levento, alla sua seconda edizione, conferma il desiderio di “non fermarsi al cosa di un libro, svelandone invece i segreti del come: come viene scritto, stampato, pubblicato, venduto e letto”. All’Auditorium Parco della Musica di Roma dal 1 al 10 aprile sfileranno autori come Jonathan Franzen. Il programma, che prevede incontri, laboratori, corsi e iniziative per le scuole, sar articolato in diversi percorsi, tra cui la personale dedicata a Kveta Pakovsk. I seminari organizzati ad hoc nel “Garage”, l’immenso spazio di oltre duemila metri quadrati, permetteranno ai visitatori di entrare nel sistema della produzione editoriale e stare a stretto contatto con i suoi protagonisti.
www.auditorium.com

COSE

La quarta edizione della rassegna di jazz, musica contemporanea, danza e action painting alla Scuola Popolare di Musica di Testaccio di Roma. Sono 9 gli appuntamenti previsiti fino al 12 maggio

Kaleidosopic Arabesque del duo jazz italiano Bebo Ferra e Javier Girotto ha aperto la rassegna COSE, che tutti i gioved sera fino al 12 maggio presso la Sala Mangiatoia (sala concerti della Scuola Popolare di Musica di Testaccio di Roma) propone una serie di appuntamenti legati alla sperimentazione e alla connessione tra linguaggi artistici. Il progetto, giunto alla 4^ edizione, riesce a coniugare una proposta di eccellenza artistica con una politica di contenimento dei prezzi grazie al sostegno di quattro strutture romane indipendenti che sono attive gi da diversi anni nella citt ed hanno deciso di autofinanziare la rassegna. Parliamo dellAssociazione Controchiave, del Live Sound Development, della Scuola Popolare Di Musica Di Testaccio, che ospita gli eventi, del Centro di cultura sperimentale Rialto, nonostante la chiusura di uno di questi spazi (il Rialtosantambrogio). Sono in programmazione una serie di performance e concerti: il 10 marzo in scena la danza con le due compagnie di danza finaliste dellultima edizione di MArteLive mentre. Nei gioved successivi, invece, si susseguiranno diversi gruppi legati alla musica jazz, sia di stampo italiano che internazionale. In totale sono quattro questi appuntamenti: il 17 marzo con il duo di Greg Burk e Bob Moses e il loro ultimo lavoro Ecstatic Weanderings; il 24 marzo col trio italiano composto da Sandro Satta, Roberto Bellatalla e Fabrizio Spera; il 7 aprile con le ipnotiche atmosfere del trio di Eivind Aarset, Michele RabbiaStefano Battaglia; il 14 aprile sar la volta dellultimo lavoro di una giovanissima del jazz italiano Luisiana Lorusso con il suo Upwards accompagnata da Gaetano Partipilo, Claudio Filippini, Francesco Ponticelli e Fabio Accardi. Il 21 aprile di scena La bellezza non ha forma action painting di Cinzia Fiaschi insieme alla voce di Diana Torti e al pianoforte di Alessandro Giachero. In chiusura due quartetti italiani, il Leaf Branchs Project di Tocilj-Frasca, il 5 maggio, e il Deep Combo di Claudio Corvini di scena il 12 maggio.
www.lsdproduzioni.eu

FAKE | MUSIC FROM ELSEWHERE

Venerd 8 Aprile 2011, presso il Fanfulla101 di Roma, la crew di ELSEWHERE factory riafferma la sua brama di ricerca e sperimentazione presentando il live di una figura chiave dell’avanguardia elettronica romana: NEWCLEAR WAVES.

Dall’esplorazione tuttaltro che remissiva di territori electro pop all’interesse per un rinfrescante e iperattivo new wave anni ’80 nasce il progetto NEWCLEAR WAVES: paesaggi sonori avvolgenti e un immaginario visivo-grafico abitato da visioni apocalittiche, strani macchinari, post-modernismo e ordine del caos.

_

FAKE un progetto nato a Roma nel 2010, dedicato a live e djset di musica sperimentale, performance artistiche e video art. E accompagnato dalla produzione e diffusione on-line di un ciclo di video virali che sono la trasposizione delle visioni oniriche del misterioso collettivo di videomaker ANIMALS.

Tra gli ospiti delle prime due stagioni il collettivo OXO, il duo umano robotico formato da COBOL PONGIDE e EMIGLINO CICALA, il duo electro wave francese VELVET CONDOM e il trio shoegaze italo-londinese LILIES ON MARS.

__
FAKE ft. NEWCLEAR WAVES live (Mannequin Records)
A seguire: LES COURGETTES Djs | ANIMALS visuals
Venerd 8 Aprile 2011, a partire dalle h 22
Fanfulla101 – via Fanfulla da Lodi, 101 (Pigneto) – Roma

www.elsewherefactory.com

KUSAMA IN MOSTRA

Un omaggio al Giappone con i dipinti e le sculture recenti dellartista giapponese, leggenda vivente dellavanguardia internazionale, esposti alla Gagosian Gallery

Fino al 7 maggio lo spazio della Gagosian Gallery (via Francesco Crispi) ospita le opere dellartista giapponese Yayoi Kusama. Nata nel 1929 a Matsumoto City, oggi vive e lavora a Tokyo e incarna uno degli artisti di punta dellavanguardia. Le sue opere, infatti, sono presenti nelle collezioni dei pi importanti musei internazionali, tra cui il Museum of Modern Art a New York; il LACMA di Los Angeles; la Tate Modern a Londra; il Centre Pompidou di Parigi e il National Museum of Modern Art a Tokyo, oltre ad aver esposto con personali in tutto il mondo. La sua opera definita tanto eccentrica quanto profonda e meditata, che spazia da capolavori unici a oggetti della cultura pop prodotti in serie, catturando in maniera costante limmaginazione e i sensi del pubblico. Una carriera quella di Kusama che da oltre sessantanni propone come capisaldi della sua ricerca concetti quali linfinito cosmico e le ossessioni personali dellartista, riproposti nei lavori esposti a Roma. I lavori qui presentati oscillano tra questi due estremi, contrapponendo singole sculture ad installazioni articolate, autoritratti a dipinti astratti. Tre sculture, realizzate nellarco di cinquantanni, rivelano il costante e multiforme interesse di Kusama per gli oggetti riflettenti in quanto elementi concettuali, processuali e metaforici. Narcissus Garden uninstallazione scultorea di centinaia di sfere specchiate sparse a terra, che riflettono lambiente circostante. Fu questa lopera che diede notoriet allartista alla 33 Biennale di Venezia del 1966 e venne presentata come evento improvvisato nei giardini del Padiglione Italiano. Kusama, che indossava un kimono tradizionale, offriva in vendita le sfere a 1200 lire ciascuna, richiamando lattenzione sulle dinamiche commerciali dellarte nel contesto della Biennale. Successivamente, lartista ha prodotto dieci versioni di Narcissus Garden in diverse dimensioni.
www.gagosian.com