Viteculture festival, il festival diffuso di Roma

 Viteculture, organizzazione di punta che anima i nuovi fermenti della scena capitolina,  non si ferma ai concerti ma ad un ampio spettro di eventi legati al tema della sostenibilità ambientale, dell’innovazione sociale e del recupero e riqualificazione di spazi in disuso. Come la sponsorship di Zoe, il banco  prima osteria vegetariana di Testaccio, con proposte a base di frutta e verdura, estratti e centrifughe,  insalate, macedonie, e panini gourmet

Molti di questi eventi sono dislocati in diversi punti della città dando così vita ad un vero festival diffuso.

E ancora, al lungotevere in Sassia, sulla banchina tra ponte Vittorio e ponte Pasa fino al 31 agosto c’è il Roma Street Life.
Sulle sponde del Tevere un vero e proprio villaggio del cibo e della cultura, una manifestazione dedicata al buon cibo, al commercio di specialità enogastronomiche e alla convivialità, animata anche da una ricca proposta culturale.
Musica live jazz e blues ogni sera dopo le 21.30, e la rassegna di incontri con scrittori Aperitivo con l’Autore, improntata ai temi che contraddistinguono la manifestazione, aperta dal 15 giugno al 31 agosto, tutti i giorni dalle 12 fino alle 2.

Ma la punta di diamante è all’Ex Dogana a San Lorenzo, fino al 15 settembre un fitto programma di concerti, da James Senese al rapper romano Gemitaiz, dj set come TNL+ Dj San Diego e il festival del cinema rock. Il 22 e 23 luglio saranno le serate delle nuove realtà capitoline. Torna, infatti, il Roma Brucia Festival, l’evento dedicato ai nuovi artisti romani che negli anni passati ha lanciato artisti come Calcutta, Thegiornalisti e I Cani.  My taxi è mobility partner del Viteculture Festival ed offre la prima corsa pagata via App (info htttps://it.mytaxi.com/VITECULTUREFESTIVAL

 

 

Lascia un commento