Takeshi Kitano sceglie Roma e NUfactory

Il celebre regista ed artista Takeshi Kitano, sarŕ il conduttore di una serie di documentari che fornirŕ uno spaccato dello scenario artistico contemporaneo di varie cittŕ del mondo. La serie si intitolerŕ Takeshi Art Beat e andrŕ in onda a partire da aprile sull’emittente televisiva nazionale giapponese NHK proponendo in ogni puntata circa 4  giovani artisti contemporanei.

La scelta di Roma – spiega la regista Yohko Suzuki – č motivata dal fermento artistico che da un po’di tempo a questa parte sta caratterizzando la cittŕ e dalla curiositŕ di Takeshi Kitano nel capire come la tradizione classica italiana influenzi il lavoro dei giovani artisti della capitale. La sua attenzione č stata attratta in particolare dal lavoro che da anni NUfactory sta compiendo per organizzare questo fermento e rendere Roma attrattiva anche dal punto di vista dell’arte contemporanea.

NUfactory č stata quindi invitata ad aiutare nel processo di selezione degli artisti la regista giunta a Roma, e Takeshi Kitano dal Giappone. Tra la rosa presentata da NUfactory sono stati scelti:

il collettivo di street-artists/video-makers Artcock e il video-artista Daniele Spanň. A loro, insieme ad altri due artisti, sarŕ dedicata la puntata su Roma di Takeshi Art Beat.

I primi grazie al loro lavoro di riproduzione fotografica e affissione urbana di grandi classici della tradizione pittorica italiana. L’attenzione della regista si č focalizzata su ‘La vocazione di S.Matteo’ di Caravaggio, scelto dagli Artcock come soggetto di una loro affissione la scorsa primavera. L’ideazione, il confronto con l’originale, la realizzazione e una nuova affissione sono state immortalate dalla telecamera di Yohko Suzuki.

Il secondo per i suoi lavori di video-mapping che sintetizzano lo studio dell’architettura, il teatro, la 3D art e la composizione musicale. In particolare č stata ricostruita la fase di realizzazione di Forgetful 2.0 progetto che ha coinvolto il quartiere della Garbatella con la proiezione sui palazzi di fronte il Teatro Palladium.

Uno spazio all’interno della puntata sarŕ dedicato infine a NUfactory e alle sue attivitŕ ed in particolare ad OUTDOOR iniziativa di arte pubblica che la scorsa primavera ha permesso a Roma di godere di una galleria d’arte a cielo aperto e a tre giovani artisti romani di nascita o d’adozione (Sten&Lex e JBrock), di confrontarsi con due grandi nomi della street-art internazionale (C215 e L’ATLAS).

Lascia un commento