CITTÀ CREATIVE PER TALKING IED

Il giornalista Luca De Biase apre l’edizione 2012 per investigare la dimensione metropolitana della creatività

Il 16 febbraio 2012 dalle 18 alle 20 torna l’appuntamento con dibattiti, case history ed approfondimenti proposto dall’Istituto Europeo di Design. E nella sede di via G. Branca 122 riparte con il tema sulle città creative.

“Dopo Futuro e Creative Commons, IED Roma propone per il 2012 di investigare la dimensione metropolitana della creatività ed esplorare da un lato l’universo di stimoli che sprigiona dalla mescolanza di culture e competenze differenti, dall’altro i mercati e i prodotti che potrebbero offrire soluzioni innovative ai bisogni e alle problematiche delle città”. Il primo Talking IED del 2012 vede come ospite  il giornalista Luca De Biase.

De Biase si occupa di innovazione tecnologica e prospettive sociali ed economiche dei nuovi media.

Ha fondato e diretto dal 2005 al 2011 Nòva 24, inserto del quotidiano Il Sole 24 ore; è stato responsabile di Nòva24Review, strumento bimestrale di approfondimento e promotore di Nòva100, un progetto di aggregazione di più blog indipendenti. Oggi è responsabile editoriale de La vita Nòva, magazine digitale de Il Sole 24 Ore progettato e disegnato appositamente per iPad, che si è aggiudicato il Prix Möbius nel 2011 come migliore rivista in lingua italiana su tablet.

De Biase in Talking IED spiegherà “come l’integrazione del digitale e dell’analogico nella città può costituire una chance di accelerazione dell’innovazione e di solidità nei modelli sociali ed economici, a patto che sia profondamente intesa perché solo la consapevolezza delle forme di co-evoluzione è premessa di creatività”.

http://www.ied.it/roma/blog/luca-de-biase/30047