UN POPOLO DI SANTI POETI E NAVIGATORI… CON DISABILITŔ

I edizione del Premio per la Drammaturgia “Teatro e Disabilitŕ”

Lunedě 28 novembre presso il Teatro Sala Umberto di Roma saranno proclamati i vincitori della prima edizione del Premio per la Drammaturgia “Teatro e Disabilitŕ” promosso da AVI onlus (Agenzia per la Vita Indipendente) e l’Associazione ECAD (Ebraismo Cultura Arte Drammaturgia).

Il premio nasce nel 2011 durante le celebrazioni per i 150 anni dell’Unitŕ d’Italia in relazione ideale con uno dei suoi massimi artefici, Giuseppe Garibaldi, che trascorse alcuni anni della sua vita, costretto su una sedia a rotelle. L’eroe dei due mondi condusse e vinse la battaglia di Digione contro i prussiani seduto su una carrozzina trainata da cavalli che aveva fatto costruire appositamente. Aveva dovuto accettare la sua disabilitŕ ed escogitare stratagemmi d’ogni genere per continuare a vivere ancor piů da “eroe”, tra le innumerevoli barriere architettoniche e culturali di quell’epoca, in cui molto piů di oggi disabilitŕ voleva dire invaliditŕ, debolezza, rinuncia, dipendenza.

Questo collegamento ideale e storico del premio impone una riflessione piů ampia sul concetto della dignitŕ umana e del valore della persona, che non vengono meno, ma spesso vengono esaltate dall’esperienza della disabilitŕ, che puň colpire chiunque e in qualunque momento della vita. La storia del teatro ha tanti personaggi, caratterizzati da condizioni di disabilitŕ, che hanno avuto successo verso il pubblico: Edipo e la sua cecitŕ, Riccardo III e la sua deformazione, Enrico IV e la sua follia.

La giuria, altamente qualificata, č composta da Pamela Villoresi, presidente della giuria; Dino Barlaam, direttore Avi onlus; Silvia Cutrera, presidente Avi onlus; Lorella De Luca, giornalista; Angela Guarino, docente universitaria in Psicologia – Universitŕ La Sapienza; Claudio Imprudente, scrittore e giornalista; Donatella Orecchia, docente universitaria Storia del teatro – Universitŕ Tor Vergata; Vittorio Pavoncello, regista e scrittore; Matteo Schianchi, scrittore.

Programma della giornata:

Ore 10 – Tavola Rotonda – “Dall’Unitŕ d’Italia alla Convenzione Internazionale ONU: la partecipazione alla vita politico-sociale e culturale delle persone con disabilitŕ”.

Modera: Dino Barlaam, Direttore AVI Onlus

Ne parlano:

On.le Niccolň Rinaldi – deputato al Parlamento europeo – Vice Presidente del Gruppo ADLE – Alleanza dei liberali e democratici per l’Europa – Capo delegazione dell’Italia dei Valori.
Pietro Barbieri – presidente FISH –Federazione Italiana Superamento Handicap
On.le Ileana Argentin – deputato Parlamento italiano
Prof.ssa Bruna Grasselli – Universitŕ Roma Tre – Pedagogia speciale

Ore 11.30
Spettacolo lettura: “Romantica”
Testo: Rita Cavallari
Voce recitante: Bianca Pesce
Movimento scenico: Isabella Venantini
Costumi: Viola Pavoncello
Video e Regia: Vittorio Pavoncello
Elaborazione Tecnica: Artepoint

Ore 17 - Tavola rotonda – “Il ruolo dell’arte nella disabilitŕ e per la disabilitŕ”.

Modera: Silvia Cutrera, presidente AVI Onlus

Ne parlano:
Daniele Ozzimo – Vice-presidente Commissione politiche sociali del Comune di Roma
Anna Maria Meoni – psichiatra e psicoterapeuta – “Arteterapia- Artemosaico”
Claudio Roberti – sociologo – autore del libro “L’uomo a-vitruviano” – Enil Italia
Alessandra Fagioli – docente di Storia della Fotografia e dello Spettacolo presso l’Accademia delle Belle Arti – autrice del libro “L’Utopia di Moebius”

Ore 18.30 – Proclamazione dei vincitori e premiazione

Ore 19
Spettacolo lettura: “La sedia di Garibaldi”
Testo: Sandro Giacchetti
Attore: Massimiliano Cutrera
Musiche: Lucio Gregoretti
Costumi: Viola Pavoncello
Video e Regia: Vittorio Pavoncello
Elaborazione Tecnica: Artepoint