FRASCATI SCIENZA

La comunità scientifica italiana apre le sue porte con la sesta edizione della Notte Europea dei Ricercatori e promuove l’iniziativa con Marcia Haka al centro di Roma

Parte a Frascati la settimana dedicata alla scienza che culminerà con la Notte europea dei ricercatori di venerdì  23 settembre. Visite guidate, spettacoli, esperimenti, giochi, incontri, exhibits, dibattiti, a Frascati la scienza esce fuori dai laboratori, si avvicina alla gente, per aprire a tutti le porte della ricerca e per incidere nella realtà il segno indelebile della ricerca. Una realtà della provincia romana, da molti definita, città della scienza e protagonista indiscussa, rappresentando, da oltre 50 anni, il centro di importanti attività di ricerca di livello internazionale: il principale polo scientifico italiano dove lavorano oltre 3.000 scienziati. L’associazione Frascati Scienza, animata dall’esigenza di condividere e diffondere il patrimonio scientifico, promuove l’educazione alla ricerca e la sua comunicazione al largo pubblico attraverso eventi di divulgazione e comunicazione costante fra ricercatori e cittadini. Un ponte tra gli studiosi che vogliono condividere esperienze, comunicare il proprio lavoro, aggiornarsi e creare nuovi importanti strumenti per promuovere la cultura scientifica nell’area romana, e i cittadini, che condividono l’importanza del ruolo della ricerca e che vogliono sentirsi più vicini ad essa. Osservare e “toccare” la scienza, far conoscere il suo linguaggio e svelare a tutti i suoi affascinanti “segreti”. Aprire ad un mondo, quello dei ricercatori, che fanno della conoscenza una quotidiana missione, attualmente nell’occhio del ciclone, al centro di polemiche e dibattiti, che ha bisogno di una maggiore comprensione e sostegno. Per il lancio della “Notte europea dei ricercatori di Frascati” il 18 settembre al Lanificio 159 in via di Pietralata 159/a, alle ore 19, si può partecipare a una sessione di esperimenti dal vivo, visitare la mostra fotografica “Scienza, natura e tecnologia” e assistere allo spettacolo della ricerca tra aperitivi, musica live e intrattenimento per esplorare la fisica, chimica e biologia che ci accompagna ogni giorno. Un’anticipazione di questa manifestazione che rappresenta una tra le maggiori iniziative voluta dalla Commissione Europea, sotto l’Alto patronato del Presidente della Repubblica, per far scoprire il valore della ricerca scientifica ai cittadini e che si svolge in contemporanea in oltre 300 città di Paesi europei e dell’area mediterranea. In Italia sono oltre 40 le iniziative che toccheranno diverse città. A organizzare gli appuntamenti è Frascati Scienza, cui aderiscono i sette grandi enti scientifici italiani (Asi, Cnr, Enea, Esa-Esrin, Inaf, Infn, Ingv), le tre università romane e il Comune di Frascati. L’obiettivo generale che si pone l’associazione, in collaborazione con Regione Lazio – Assessorato alla Cultura, Arte e Sport – Comune di Frascati, Filas, Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini, è infatti quello di condividere con il pubblico dell’area romana e il resto d’Europa l’importante patrimonio scientifico dell’area tuscolana, promuovendo l’educazione alla ricerca scientifica attraverso eventi di divulgazione e la creazione di reti di comunicazione permanente fra ricercatori e cittadini.
www.frascatiscienza.it

Lascia un commento