Massimo Ceretti – Orafi Ceretti

Vi presentiamo Massimo Ceretti, sezione Artigianato della terza edizione del volume RomaCreativa

Massimo Ceretti č nato nel 1961 a Roma, dove si diploma all’Istituto Tecnico Commerciale. Dopo il servizio militare passa da un lavoro all’altro. Piccole esperienze: prima nel settore assicurativo, poi, come commerciante all’ingrosso di preziosi, perché suo padre, Ivan, č un orafo. Massimo comincia a frequentare il laboratorio artigianale del padre, dove finisce per ereditare la stessa passione, tanto che nel 1982 inizia la loro collaborazione. Nel 1990 Massimo, diviene titolare dell’azienda, ma il padre continua a collaborare con il figlio nell’allestimento di mostre e fiere. Sě, perché Massimo Ceretti comincia a girare il mondo: dal 2003 partecipa a numerose fiere dell’artigianato a Parigi, Londra e New York. Nel 2005 partecipa a una mostra sull’Italia a Tokyo, dove riscuote un grandissimo successo. “Da sempre la mia specializzazione č quella della ‘granulazione etrusca’. Č una tecnica particolare, molto difficile da eseguire, in quanto si effettua con una lega d’oro molto alta, tanto da poterla definire quasi d’oro puro, quindi con temperature molto elevate e una fortissima duttilitŕ del metallo”. Si tratta di una tecnica antichissima: “Č dagli etruschi che deriva la nostra cultura artistica del bello e del buono. Non di certo dai romani, che dedicarono molto piů tempo alla strategia della guerra”. Eppure Massimo č da sempre alla ricerca costante di nuovi equilibri tra la bellezza tradizionale e i moderni canoni estetici.
“Con la mia tecnica vorrei divulgare la cultura del gioiello italiano, dalle sue origini piů antiche fino alla concezione piů moderna. La mia sfida č quella di creare continuamente gioielli attuali, sia nel design sia nella praticitŕ, che abbiano, perň, un sapore originale.
La bellezza č da sempre un valore connaturato alla nostra natura e alla nostra cultura e promuoverla all’estero per me č un grande onore”. Per questo motivo collabora e coglie le occasioni istituzionali per promuovere le sue creazioni in tutto il mondo.Per rilanciare una cultura, quella dell’artigianato, che viene tramandata come fosse un vero ‘tesoro’, da custodire con grande amore. “Quello che so, l’ho imparato da mio padre – dice Massimo con orgoglio – il quale a sua volta lo ha imparato da un anziano orafo romano. Per me continuare questa tradizione č un grande onore”.
www.oraficeretti.com

Lascia un commento