Interactive Shopping Project

Roma inizia a parlare i nuovi linguaggi dell’Interaction Design, una disciplina che mette al centro dei processi creativi tradizionali la riflessione sullle potenzialitŕ relazionali che le tecnologie invisibili del digitale innescano nel progetto di spazi, di luoghi, di edifici, cittŕ, ambienti, prodotti e servizi.

La cittŕ si arricchisce in questo settore anche attraverso l’esperienza progettuale e la conoscenza applicata dello IED che dal 2010 ha avviato con il IX Municipio di Roma una collaborazione importante, l’Interactive Shopping Project

Il 3 maggio nella vetrina centrale della biblioteca IED di via Casilina verranno presentate quattro installazioni interattive. Il progetto risponde alla sfida: come si puň animare l’esperienza di acquisto sulla via dello shopping piů lunga d’Europa con un intervento d’impatto, accativante, e allo stesso tempo immateriale e leggero?  La risposta č Interactive Shopping Project, un progetto interdisciplinare che coinvolge un gruppo di studenti provenienti dai diversi dipartimenti dello IED di Roma, coordinati dal’Art Director Daniele Mancini e dal Direttore di IED Design, Laura Negrini. Lo scopo č di generare una riflessione sui temi del consumo, dello shopping e dell’intrattenimento come generatori di creativitŕ e modificazione del paesaggio metropolitano. Giŕ a dicembre dello scorso anno in occasione nel lancio del Nuovo Centro Commerciale Naturale “Appia New” – La Vetrina piů lunga d’Europa, iniziativa avviata dal IX Municipio con l’Associazione Commercianti Appia, un gruppo interdisciplinare di studenti e docenti IED aveva allestito le vetrine e gli interni di alcuni negozi di Via Appia con installazioni interattive per sperimentare un’esperienza di shopping innovativa.

Il tema scelto per le vetrine che si animeranno nell’appuntamento del 3 maggio, rappresenta una riflessione sul rapporto tra l’uomo e la natura nella metropoli contemporanea mediata dalle tecnologie digitali: il Green Village. Le nuove installazioni indagano le relazioni tra alcuni gesti fatti nel reale e le inaspettate conseguenze nel virtuale. Saranno quattro i setting con cui i visitatori potranno interagire e vivere un’esperienza interattiva.

3 maggio 2011  - 19.30 - 21.30
Biblioteca IED Roma  - via Casilina, 47

Lascia un commento