GIORNATA DEL CONTEMPORANEO

In occasione della settima edizione i musei dell’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani e oltre 1000 luoghi dell’arte aprono gratuitamente i loro spazi

Una giornata all’insegna della creatività quella dell’8 ottobre in tutta Italia: si tratta della Settima Giornata del Contemporaneo, il grande evento annuale promosso dall’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani e dedicato all’arte del nostro tempo e al suo pubblico. La Giornata del Contemporaneo, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, si avvale del sostegno della Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle arti, l’Architettura e l’Arte contemporanee del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, del patrocinio della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero per la Gioventù, della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, dell’Unione delle Province Italiane, dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, di ICOM Italia. Quest’anno sono già oltre 900 i musei, le gallerie, le associazioni e i luoghi d’arte pubblici e privati che hanno confermato la loro apertura gratuita, per presentare artisti e nuove idee attraverso mostre, laboratori, eventi e conferenze: un programma multiforme che regala l’imperdibile occasione di vivere da vicino la vivacità e la ricchezza dell’arte contemporanea e di sperimentare l’importante ruolo che essa svolge nello sviluppo culturale, sociale ed economico del nostro Paese. Inoltre l’ideazione dell’immagine guida di questa edizione è affidata all’artista italiano Giulio Paolini “che propone una riflessione sull’opera d’arte e il suo senso: un gioco di specchi che, con movimento concentrico, trascina lo sguardo dello spettatore, “mobile e precario”, nello sguardo “fisso e immobile” del quadro, ribadendo che l’opera esiste solo nella visione di chi la guarda”. Tra i musei romani che partecipano all’iniziativa:
GNAM – Galleria Nazionale D’arte Moderna
(Viale delle Belle Arti, 131), con le esposizioni di “Giacinto Cerone. 1957-2004” e “Grandi Nuclei Arte Moderna II”, fino al 23 ottobre;
MACRO – Museo d’Arte Contemporanea di Roma (Via Reggio Emilia, 54) con la programmazione del MACROSUMMER 2011, fino al 30 ottobre;
MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo (Via Guido Reni, 4A) con le mostre “Verso est. Chinese architectural landscape” fino al 23 ottobre, “Can you imagine? Alcantara®, potenza di un materiale” fino al 6 Novembre e “Indian Highway” fino al 29 gennaio 2012 .

AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani è un’associazione non profit che riunisce 26 tra i più importanti musei d’arte contemporanea del nostro Paese. Nata nel 2003 con lo scopo di sostenere l’arte contemporanea e le politiche istituzionali legate alla contemporaneità, AMACI si propone di consolidare, ogni anno di più, il suo ruolo di realtà istituzionale e di punto di riferimento per la diffusione dello studio e della ricerca artistica contemporanea in Italia e all’estero.

www.amaci.org
www.gnam.arti.beniculturali.it
www.macro.roma.museum
www.fondazionemaxxi.it

Lascia un commento