FESTIVAL CINEMA ZERO, UN CONCORSO

Il concorso legato al Festival CinemaZERO promuove un’idea radicale di “cinema zero”, fondata essenzialmente sull’autonomia dell’autore: opere autoprodotte, personali e indipendenti, realizzate con mezzi di produzione comuni e facilmente accessibili. Il CinemaZERO rifiuta, e a suo modo rovescia, le formule del cinema industriale tanto nei mezzi di produzione quanto nei modelli estetici e narrativi seguiti: si cerca un approccio artigianale e sperimentale all’opera, che dimostri una ricerca individuale e autonoma sul linguaggio, sulle tematiche, sulla struttura, sull’idea e/o sulla realizzazione del proprio lavoro.
Possono concorrere opere senza limitazioni di tema, di genere o di formula narrativa, della durata massima di 20 minuti (verranno valutati lavori più lunghi per un eventuale inserimento nella sezione fuori concorso).
Il concorso non ha vincoli rigidi rispetto alle modalità di produzione delle opere partecipanti, che saranno valutate in rapporto all’idea di “cinema zero” (sconsigliata in ogni caso l’invio di opere prodotte con contributi pubblici o di sponsor privati).
Preferibile l’iscrizione di opere recenti (realizzate a partire dal 2014) e non precedentemente inviate alle scorse edizioni del concorso. L’anno di produzione non è in ogni caso motivo di esclusione.
L’organizzazione riconosce solo una persona fisica come “autore” dell’opera in concorso.
Sono ammesse le iscrizioni da parte di scuole, case di produzione, associazioni e gruppi di qualsiasi tipo, pubblico o privato, purché sia indicato chiaramente il nome dell’autore, che sarà l’unico soggetto riconosciuto dal Festival nell’assegnazione di un eventuale premio.
Le opere ammesse alla finale saranno presentate nel corso del Festival CinemaZERO 2017, in programma tra novembre e dicembre 2017, a Trento. Le opere premiate saranno proiettate una seconda volta nel corso della serata conclusiva del festival. Tutte le opere iscritte al concorso potranno essere proiettate in altre occasioni nell’ambito delle attività del Festival CinemaZERO e di Aps il Funambolo.

Premi

  • Il premio della giuria critica per la migliore opera in concorso ha un valore complessivo di 1.000 euro in attrezzatura tecnica. La giuria critica si riserva la possibilità di segnalare altre opere meritevoli in concorso, senza assegnazione di premio.
  • Il premio del pubblico per migliore opera in concorso ha un valore complessivo di 500 euro in attrezzatura tecnica.
    Nel caso in cui la scelta degli spettatori cadesse sulla stessa opera premiata dalla giuria critica, il premio verrà assegnato al secondo classificato.

La partecipazione al concorso è gratuita. Si può partecipare anche con più opere. La scheda d’iscrizione, le opere e i materiali richiesti vanno inviati secondo le modalità indicate nel Bando. L’iscrizione deve avvenire entro e non oltre le ore 24.00 del 6 novembre 2017.
 

Ulteriori informazioni, Bando e modulistica sul sito Festivalcinemazero.it.

Informazioni

Sito web: http://www.festivalcinemazero.it

COPYRIGHT. www.informagiovaniroma.it

Lascia un commento