BUSKERS FESTIVAL

La XXII edizione della manifestazione che coinvolge artisti di strada nel borgo medievale di Carpineto Romano e, quest’anno, presenta un percorso di artigianato

L’arte di strada scende nei vicoli di Carpineto Romano (RM) che mercoledi 25 e giovedi 26 agosto diventa una vetrina per l’arte di strada. Si tratta del Busker Festival, la manifestazione promossa dall’Assessorato alle politiche culturali del Comune di Carpineto Romano, la Provincia di Roma e sotto la direzione artistica ScuderieArteLIve. L’evento accoglie artisti di strada di vecchie e nuove generazioni e sottolinea un’importante continuità storica a partire dal 1990, quando nacque la manifestazione, e dall’intento degli ideatori Quirino Briganti, Manola Colangeli, Franco Fosca e il busker argentino Fabian nel dare attenzione e importanza al “Buskering”. Così Carpineto diventa ogni anno ritrovo per musici, teatranti, e performer, a testimonianza di un modo di vivere l’arte che affonda le sue radici nel passato. Ad aprire la festa, un ospite d’eccezione nel ruolo di banditore, Guglielmo Bartoli, artista di strada e già direttore artistico dei “Festi Verulani”. Nei vicoli del paese vecchio il pubblico incontrerà attori della commedia dell’arte come Eduardo Ricciardelli, performer e mangiafuoco come “Lucignolo” o “Hiram Meza Pastor”, i trampolieri e Anton e Leo, ritmi e sonorità  da tutto il mondo come la musica Klezmer della Precharija Roma Orkestar, i ritmi del Mali e dell’Africa con il giovane artista italo-francesce Sandrò Joyeux o di Safi e Anatol, e gli echi orientali di lontani monasteri di Cristian Muela. Tra le novità di questa edizione Mercant’Arte, un percorso inedito di 15 artigiani/artisti all’interno del centro storico: il pubblico avrà la possibilità di scoprire le tecniche quattrocentesche di fabbricazione delle candele di cera d’api, della stampa tradizionale, la creazione di un gioiello, la scultura, il recupero e ridefinizione di vecchi oggetti. “Il Festival Buskers di Carpineto” spiega il sindaco Quirino Briganti “rappresenta una delle migliori espressioni artistiche nazionali per ciò che concerne l’arte di strada. Giunta, ormai, alla 22 edizione è considerata la più prestigiosa ed antica rassegna di arte di strada del centro Italia. A Carpineto i performers si esibiscono nella suggestiva cornice del centro storico dove lo stile architettonico medievale si fonde con elementi rinascimentali e neoclassici. Il contesto è quello di un evento artistico da non mancare”.
www.buskercarpineto.org

Lascia un commento