OSA architettura e paesaggio

Vi presentiamo Studio OSA, sezione Architettura e Design della terza edizione del volume RomaCreativa

Osa architettura e paesaggio, studio di architettura fondato nel 2007, nasce dall’incontro di sei giovani architetti specialisti nel progetto edilizio e nell’architettura del paesaggio. Lo studio raduna molte competenze ed esperienze ed è proprio questo il motivo per cui, spiegano gli associati, “è in grado di operare in modo trasversale nelle discipline del paesaggio, dell’architettura e della città. Attraverso il progetto, Osa si propone di realizzare una profonda integrazione tra le varie componenti dell’habitat: edifici e fenomeni urbani, spazi interni ed esterni, caratteri e
vocazioni del luogo e comportamenti degli abitanti”. Alcuni dei progetti dello studio Osa sono stati realizzati, altri invece sono in corso di realizzazione. Molti sono stati premiati e pubblicati in libri, manuali e riviste internazionali di settore. L’impegno che lo studio garantisce è quello di individuare le ragioni per cui un progetto debba essere realizzato. Massimo Acito, Marco Burrascano e il resto del gruppo, prima di chiedersi come creare spazi nuovi o come trasformare quelli già esistenti si chiedono innanzitutto perché. Così, infatti, raccontano gli architetti: “Cerchiamo sempre di comprendere le ragioni profonde di ogni progetto, le trasformazioni che implica e i processi che può innescare.
Il punto di partenza è sempre lo stato di necessità, non solo l’apparenza”. L’attività di ricerca è dunque il punto di forza di questo studio. Una ricerca che indaga le complesse dinamiche della trasformazione di un territorio. Sia esso urbano o rurale, è innegabile la necessità di comprenderlo e studiarlo soprattutto per la sua tutela. “Pensiamo che l’architettura sia prima di tutto una forma di alterazione dei luoghi e vada fatta con la massima razionalità possibile” raccontano gli architetti “in questo senso il nostro impegno è quello di coniugare una dimensione sperimentale con una completezza professionale in grado di rispondere a programmi progettuali complessi, su qualsiasi scala. Con l’attenzione alla sostenibilità, intesa come rapporto tra risorse utilizzate e risultati ottenuti”.

Di Osa fanno parte: M. Acito, M. Burrascano, L. Catalano, A. Metta, L. Reale e C. Rogai.

WWW.OSAWEB.IT