OPENARTMARKET

L’arte contemporanea tra promozione culturale e mercato

Dal 19 novembre prende il via openARTmarket, un’esposizione – mercato permanente per l’incontro di estimatori ed artisti emergenti.

La finalità di questo progetto innovativo nel quale ‘opera e artista’ escono dalla logica dell’eccezionalità e del collezionismo d’élite per diventare mezzo di comunicazione sociale ed estetico, è quella di dare all’arte contemporanea la capacità di aprirsi a nuovi spazi di dialogo e d’incontro con un pubblico sensibile di estimatori, anche se di limitate possibilità economiche.

L’idea del progetto è quella di realizzare nel centro di Roma un’esposizione-mercato permanente dove il pubblico possa scegliere opere per la propria collezione e sia aiutato a prendere l’arte con un po’ più di leggerezza, avvicinandosi alle tematiche e agli stili espressivi seguendo anche il proprio istinto.

Nell’intento della sua ideatrice, Antonietta Campilongo – architetto e curatrice di eventi – c’è infatti l’esigenza di creare un luogo, dove stabilire un contatto diretto tra l’artista emergente e il pubblico che si affaccia all’arte contemporanea; un vero e proprio ‘market’ dove guardare, discutere, scegliere e, soprattutto, comperare opere d’arte contemporanee a costi decisamente contenuti; un punto d’incontro dove poter dare visibilità e riconoscere all’artista la sua dignità e qualità di creatore d’arte, retribuito per il suo lavoro e per la sua funzione sociale, e dove consentire ad un pubblico di utenti, interessati all’arte contemporanea, la possibilità di acquisire opere di autentico valore artistico.

Lo spazio espositivo sarà realizzato presso MostrArti, in via Santa Maria in Monticelli 66, dove dal 19 novembre si potranno trovare i lavori di artisti emergenti a livello nazionale ed internazionale con cataloghi e materiali di presentazione, e dove inoltre saranno realizzate periodicamente rassegne, in cui saranno presentati al pubblico nuovi talenti.

Una particolare sezione sarà rivolta all’Arte del riciclo per promuovere un nuovo modo di pensare i nostri stili di vita consumistici. Attraverso la valorizzazione degli “scarti” come oggetti utili a vivere un’esperienza creativa ed educativa che rispetta l’ambiente, si conferirà nuova vita a materiali che altrimenti verrebbero buttati via perché apparentemente senza valore. Partner per l’Arte del riciclo sarà NWart, sezione dell’Associazione Neworld da sempre presente nel panorama artistico, con la finalità di seguire le problematiche sociali ed ecologiche del nostro tempo.