HABANA

Alla Galleria Tricromia – Illustrator’s International artgallery in mostra le illustrazioni di Roberto Perini dedicate alla cittŕ cubana, fino al 22 ottobre

Si intitola Habana l’ultimo lavoro di Roberto Perini, il noto illustratore romano, che la galleria Tricromia propone in mostra negli spazi di via di Panico 35 fino al 22 ottobre. Come in un quaderno di viaggio l’esposizione dei suoi acquerelli rievocano “uno scenario di immagini tratte dalla storia e dall’amore dell’artista per questa cittŕ, Havana la cittŕ capitale di Cuba in cui vive”. Roberto Perini č stato tra i fondatori de “Il Male”, “Il Clandestino” e “Boxer”. Redattore di “Tango” e “Cuore”, ha disegnato per “L’Unitŕ”, “la Repubblica”, “L’Espresso” e “Alter”. Ha realizzato, inoltre, tutte le copertine dei romanzi di Daniel Pennac per le edizioni Feltrinelli. Nel 1986 ha fondato con Roland Topor il movimento antifuturista Frou-frou contro la velocitŕ della vita moderna e si č occupato anche di scenografia teatrale: tra gli altri ha lavorato con Federico Fellini (Roma) e con Carmelo Bene (Salomč).

Ma come nasce l’immaginario di Habana?
Habana č il nome della cittŕ nella lingua originale. Questo č un omaggio alla cittŕ che da vent’anni mi ospita e le mie opere nascono dall’osservazione della vita della cittŕ e dalla sua architettura “multistile” nel rapporto con la sua cultura ed i suoi abitanti.

Cosa raccontano le illustrazioni nella mostra?
Raccontano la magia dell’atmosfera dell’Avana… probabilmente non avrei pensato di fare la stessa ricerca in un’altra cittŕ ma qui si, in questo luogo ogni cosa ed ogni persona mi ispirava curiositŕ e voglia di creare.

Quali sono gli aspetti caratteristici della cittŕ che ti hanno emozionato?
Il caos architettonico nel senso delle molte sovrapposizioni. Dagli spagnoli ai francesi,dagli inglesi agli americani, dai cinesi agli europei… tutti hanno messo le mani nell’architettura dell’avana, ma incredibilmente quello che ne č uscito fuori č armonia e costruire a misura d’uomo. Un miracolo!

Qual č il messaggio che, in generale, vuoi trasmettere attraverso i tuoi lavori?
Questo č piů difficile da spiegare. In poche parole l’obiettivo č descrivere una realtŕ parallela non tanto incredibile, ma piuttosto: possibile… e tutto ciň usando la tecnica figurativa e la magia dell’acquerello.

Quale sarŕ il tuo prossimo progetto?
Prima cosa, lavorare forte con la nuova rivista di satira “IL MALE” e poi tornarmene a Cuba!
www.tricromia.com

Lascia un commento