RAOUL CARBONE – AIOMI

Un movimento per la promozione della cultura del videogioco. A Roma il ViGaGus, primo museo permanente in Europa del videogioco

L’AIOMI, Associazione Italiana Opere Multimediali Interattive, nasce nel 2008 grazie a Raoul Carbone, produttore di videogiochi, e Marco Accordi Rickards, giornalista e critico, attualmente presidente e vice presidente del gruppo, per promuovere e preservare la cultura del videogioco: “si tratta – spiega Raoul – dell’’unico movimento italiano per la difesa della cultura delle opere multimediali interattive e si batte affinché il videogioco, ormai al vertice del settore dell’intrattenimento internazionale, sia riconosciuto anche in Italia come medium artistico e culturale e prodotto industriale d’eccellenza”.
AIOMI ha promosso la nascita della filiera dei produttori italiani di videogiochi di Assoknowledge – Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici – che racchiude le maggiori aziende italiane che producono videogiochi; ha organizzato uno stand dell’industria video ludica Italiana nel Dubai World Game Expo, e ha stretto una partnership con l’IGDA Education SIG, organismo internazionale per la formazione del settore video ludico. L’accordo prevede l’organizzazione della prima tappa italiana della Global Game Jam, il principale evento internazionale sul game development indipendente. In un’ottica di scambio continuo con universitŕ e istituzioni, AIOMI ha stretto rapporti di collaborazione con la delegazione internazionale dell’industria videoludica del Canada, portando i suoi rappresentanti in Italia come ospiti dell’IVDC – Italian Videogame Developers Conference – realizzato, con IULM di Milano, LUISS, Universitŕ Tor Vergata e IED di Roma, “per contribuire a diffondere la cultura del Videogioco alle nuove generazioni come da molti anni accade all’estero”. AIOMI ha instaurato un rapporto solido e duraturo con Zčtema: “organizziamo due eventi periodici nella cittŕ di Roma, uno in primavera dedicato al cinema e ai videogiochi e uno, il “Roma Videogames Festival”, durante il periodo del Natale di Roma, dedicato alle competizioni video ludiche. Il nostro rapporto con Roma č eccezionale: la nostra č la cittŕ piů bella del mondo e a mio parere č impossibile pensare di vivere altrove. Le istituzioni cittadine, in particolare, in questo momento, il Ministro della Gioventů, il Sindaco di Roma e il Presidente del Consiglio Comunale di Roma, hanno recepito pienamente il videogioco come medium importante, realizzato dai giovani per i giovani, capace di aggregare, di offrire nuovi posti di lavoro e di esportare nel mondo la qualitŕ del made in Italy e stanno supportando le nostre iniziative giorno dopo giorno”.
In partnership con il Comune di Roma, AIOMI č impegnata nella realizzazione del ViGaMus (Video Game Museum), primo museo permanente europeo del videogioco. “Il museo vuole essere il punto di riferimento nelle attivitŕ di promozione, valorizzazione e diffusione dei prodotti, delle opere e delle tecnologie – passate, presenti e future – attraverso la raccolta, l’analisi e la catalogazione di materiali che, oltre a preservare la memoria storica e artistica del videogioco, potranno fornire supporto documentale a iniziative didattiche, creative e divulgative”.
www.aiomi.it

Lascia un commento