MaTeMù: Residenze urbane 2018

MaTeMù, il Centro Giovani e Scuola d’Arte del Municipio Roma I Centro, gestito dal CIES Onlus mette a disposizione gratuitamente per tutti coloro che si dedicano alla creazione di performance contemporanee – artisti, attori, registi, danzatori, musicisti, produttori, tecnici, ricercatori, critici, curatori, responsabili di comunicazione, scenografi ecc. – uno spazio per provare, riunirsi, lavorare. MaTeMù, si trova a Roma, in via Vittorio Amedeo II, 14.
Dal lunedì al venerdì, tutti i pomeriggi, MaTeMù offre attività artistiche, di sostegno e di intrattenimento per ragazzi dagli 11 ai 25 anni. Corsi di batteria, chitarra, sassofono, canto e rap, break dance e hip hop, e due laboratori di teatro. I corsi, tenuti da professionisti, sono tutti completamente gratuiti. Oltre la Scuola d’Arte, MaTeMù è anche scuola di italiano per stranieri, Scuola popolare (aula studio e supporto scolastico), Spazio di orientamento alla formazione e al lavoro, Sportello di primo ascolto psicologico, Centro Aggregativo per incontrarsi, giocare, parlare con un operatore qualificato, chiedere supporto ecc.
Poiché tutte le altre attività del Centro si svolgono di pomeriggio, negli altri orari alcuni spazi potranno essere offerti ad artisti e lavoratori dello spettacolo. Ispirandosi alle residenze artistiche, MaTeMù mette a disposizione, per tempi più o meno lunghi:

  • una sala grande di circa 40 mq;
  • una saletta insonorizzata di 12 mq per le prove musicali e la registrazione, munita di strumentazione professionale;
  • altre 3 sale dai 20 ai 30 mq.

L’idea è quella di promuovere una sorta di residenza urbana, ospitando qualunque fase dei progetti (scrittura, prova, registrazione, riunioni) nei seguenti orari:

  • mattina: dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 14.00
  • sera: martedì e mercoledì, dalle 19.00 alle 23.00 (sala grande). Le altre sale (più piccole) sono disponibili tutte le sere, per attività che non comportino troppo rumore.
  • weekend: disponibile su richiesta.

In cambio dell’ospitalità sarà chiesto di vedere e capire cosa è MaTeMù, di trascorrerci un pomeriggio o più, di aiutare nella comunicazione/promozione delle attività gratuite del Centro e di offrire una “restituzione” ai ragazzi di MaTeMù: ad esempio una prova aperta, un workshop, un incontro, la possibilità di assistere alle prove, biglietti gratuiti per il teatro ecc. Con ogni artista verrà concordata una restituzione adeguata al lavoro.
Non è prevista una scadenza per l’invio delle richieste. Il Centro offrirà la possibilità di residenza finché non avrà esaurito tutta la disponibilità fino a maggio 2018, riservandosi la scelta delle compagnie e degli artisti. Qualora le richieste siano maggiori della disponibilità, si procederà a una selezione delle candidature.

Per informazioni è possibile rivolgersi direttamente al Centro, telefonare al numero 06.77264611 (mattina) oppure allo 06.77264680 (dalle 15.30 alle 19.00), scrivere all’indirizzo matemu@cies.it (con oggetto “Residenze Urbane”) o inviare un messaggio tramite il profilo Facebook di MaTeMù.
Maggiori dettagli sul sito Cies.it/matem.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *