IL FLAUTO MAGICO AL PICCOLO ELISEO

COMUNICATO STAMPA IL FLAUTO MAGICO di Wolfgang Amadeus Mozart Produzione: Accademia di Costume e di Moda Regia e Adattamento: Matteo Tarasco; Direzione Artistica: Andrea Viotti Piccolo Eliseo Patroni Griffi, Via Nazionale 144 – Lunedì 11 Aprile ore 21.30 Il “Flauto Magico” è la terza produzione dell’Accademia di Costume e di Moda, che presenta sul palcoscenico del Piccolo Eliseo Patroni Griffi, il primo lavoro dei suoi giovani costumisti neo diplomati, sotto la direzione artistica del Maestro Andrea Viotti, Coordinatore del Corso di Costume. Con l’adattamento e la regia di Matteo Tarasco in un percorso di lavoro che vede i costumisti dell’Accademia affiancati dai giovani attori della scuola di recitazione del Centro Sperimentale di Cinematografia nella rappresentazione dello spettacolo.La musica dal vivo del terzetto jazz diretto dal Maestro Edoardo Simeone, che ha curato un nuovo e fantasioso arrangiamento delle più belle aree Mozartiane, inserendo nella partitura alcune contaminazioni moderne. “Con Flauto Magico abbiamo voluto tornare alle fascinazioni favolistiche di un mondo fiabesco. Abbiamo scelto di rappresentare in prosa il libretto di un’opera lirica tra le più importanti e affascinanti della storia dell’uomo, per intraprendere una nuova sfida artistica e creativa, che coinvolge come sempre i migliori diplomandi del Corso Triennale di Costume e Moda” Matteo Tarasco. Una sintonia creativa generata attraverso sperimentazioni di materiali, utilizzo di fibre ottiche, lavorazioni in cartapesta, tinture ed elaborazioni dei tessuti realizzate da: GIULIA BENUCCI, BARBARA CIARDO, LIDIA CIRELLA, ANGELA CRISTODERO, FRANCESCA DELMIRANI, PAOLA INFORZATO, BORGES DOS SANTOS, ANNA MISSAGLIA, ELEONORA NOTARO, ANTONELLO PASQUALE, CARLOTTA ROSSI, ROBERTA SPADONI, OLGA TEKSHEVA. Durante questo cammino il Costumista “vive” e “si addolora” o “gioisce” vivendo quel percorso meraviglioso e faticoso che è una messa in scena. Il resto, come diceva l’autore, è silenzio, nel senso che solo il pubblico saprà giudicare e valutarne la qualità. Lo spettacolo non è di uno, anche se esiste “un uno”, ma di un gruppo che insieme, con fatica ed amore, porta in scena una rappresentazione. Il Tema dominante del nostro “Flauto Magico” sarà l’amore in tutti i suoi aspetti, dai più semplici ed istintivi ai più elevati, come in tutte le favole la semplice storia di amore, cela concetti universali ed eterni: il mistero della vita e della morte, la faticosa ricerca della felicità, la scoperta dell’amore e del dolore, della speranza e della fede, la coscienza dei limiti della natura umana ed il fiducioso abbandono al proprio destino. Ma alla fine della storia, gli eroi del nostro “Flauto Magico” possono ascoltare l’emblematica frase “… e vissero tutti felici e contenti.”, consapevoli che l’amore è la cosa migliore della vita, che l’amore è il segreto significato del vivere.

Lascia un commento