GUERRE & PACE FILMFEST

A Nettuno, sul litorale romano, dal 22 al 24 luglio la nona edizione della rassegna cinematografica

Guerre & Pace Filmfest č la rassegna cinematografica diretta da Stefania Bianchi e si svolge al Forte Sangallo di Nettuno fino a domenica 24 luglio. Organizzato dall’Associazione Seven, l’evento rappresenta l’occasione per approfondire e riflettere su temi delicati e attuali come conflitti internazionali e pacificazioni, attraverso le commistioni generate da cinema e letteratura. Inoltre, in collaborazione con Cinecittŕ Luce, dedicherŕ ampio spazio al genere documentario con la presentazione della recente produzione documentaristica del centro capitolino. Si tratta di un viaggio alla scoperta di un pezzo di storia italiana che, iniziato con la proiezione de “L’ultimo volo”, di Folco Quilici, si chiuderŕ con “Ma che storia…” di Gianfranco Pannone. Mostre, esposizioni e presentazioni di libri arrichiscono il programma del festival che quest’anno ha scelto come tema “La nostra storia dall’unitŕ nazionale ad oggi” per raccontare, con un percorso cinematografico emozionante e coinvolgente, i nostri primi 150 anni di Unitŕ d’Italia. “Un’occasione per ripercorrere – sottolinea la direttrice Stefania Bianchi – attraverso lo sguardo del cinema italiano, le vicende che hanno segnato la storia del nostro Paese, da Nassiriya all’Unitŕ d’Italia. Un secolo e mezzo di storia per ricordare, attraverso la forza evocativa delle immagini, i momenti piů significativi della storia del nostro Paese”. Infatti i film presentati alla rassegna raccontano di guerre lontane e vicine, dal Risorgimento di “Noi credevamo”, di Martone, alla “Prima Guerra Mondiale” raccontata da Monicelli in “La Grande Guerra”, per passare a episodi della Seconda Guerra Mondiale visti attraverso Salvatores in “Mediterraneo”, oppure con  Zeffirelli in “Un tč con Mussolini” e con Martinelli in “Porzus”. Ultima in ordine cronologico, tra i conflitti raccontati dal cinema italiano, la guerra in Iraq e l’attentato di Nassiriya nel racconto autobiografico del regista Aureliano Amadei per il pluripremiato “20 Sigarette”. Il festival č realizzato con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il contributo dell’Assessorato Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio e della Cittŕ di Nettuno e il suo Assessorato alla Cultura, con il supporto e la collaborazione di Cinecittŕ Luce, della Roma Lazio Film Commission e la Croce Rossa Italiana tra gli altri partner.
www.guerreepacefilmfest.it

Lascia un commento