FOTOLEGGENDO

“Tra Passione e Professione” č il tema scelto che verrŕ presentato mercoledě 14 settembre alle ore 12.30 a Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma

Con un programma ricco di appuntamenti, dal 15 settembre, torna FotoLeggendo, la VII edizione della manifestazione dedicata alla fotografia d’autore che gode del contributo della Provincia di Roma ed č organizzata da Officine Fotografiche. L’evento presenta mostre, proiezioni, seminari e letture del portfolio, un momento questo di collegamento fra chi opera con l’immagine e chi cerca riscontri o semplici consigli sul proprio lavoro. La kermesse si svilupperŕ nell’arco di due mesi proponendo visioni fotografiche in differenti spazi della capitale a partire dall’ex complesso industriale dell’Istituto Superiore Antincendi (ISA), contenitore delle letture portfolio, delle premiazioni, di diciotto mostre e diverse proiezioni. In programma, inoltre, undici vernissage e il coinvolgimento di varie location tra cui: il Museo di Roma in Trastevere, l’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Intergrata (ISFCI), Officine Fotografiche, b>gallery, Label201, Camera Oscura, il circolo Rising Love, Area10, ars–imago e 10b Photography. La novitŕ assoluta di questa settima edizione č la presenza della fotografia documentaria con i lungometraggi di Nina Rosemblum, in programma presso la Casa del Cinema, ma anche di quella multimediale, con le proiezioni di collettivi e singoli autori. Gli sguardi vanno dall’attualitŕ piů immediata di “The little people” di James Withlow Delano (ISA 7-23 ottobre) che racconta le devastanti conseguenze date dalla produzione del bio-diesel, alla quotidianitŕ militarizzata dell’Iraq di Benjamin Lowy (b>gallery 13 ottobre-10 novembre), fino alla sontuosa serie fotografica ispirata ai “Tarocchi” di Pino Settanni, settantotto figure di cui ventidue arcani maggiori e sedici arcani minori rappresentati da personaggi reali. Una messa in scena che racchiude anche l’ultima serie, rimasta incompleta, dei dieci tarocchi d’oro. Un concentrato di poetica, teatralitŕ, colore e creativitŕ in mostra, dal 15 settembre, al Museo di Roma in Trastevere. Di rilievo anche il reportage di Donald Weber (ISA 7- 23 ottobre) che racconta le stanze degli interrogatori, dove giustizia, pietŕ, speranza e disperazione vengono fabbricate, comprate, barattate e vendute. Spazio poi a Vanessa Winship (ISA 7-23 ottobre) con The Black sea, che descrive la storia dei diversi popoli millenari delle sei nazioni da sempre geograficamente unite dal Mar Nero. Tra le giovani promesse spicca il nome di Lucía Herreno (Premio Čchange Boutographies – FotoLeggendo) che con la sequenza “Tribus”, rappresenta “Le tribů della spiaggia”. Un ritratto crudo di gruppi di famiglie e amici che trascorrono, armati di mini-frigoriferi, tavole imbandite e materassini, le  giornate sulle coste spagnole. I suoi ritratti, in uno stile tra il documentario e il teatro, sono, al contempo, fantastici e drammatici. Quanto ai fotografi legati al premio FotoLeggendo, la manifestazione presenta molte opportunitŕ di confronto e incoraggiamento alla professione. Le giornate di letture del Portfolio di sabato 8 e domenica 9 ottobre vedranno diversi ospiti tra cui Maarten Koets vicepresidente del World Press Photo.  Le giornate termineranno con l’assegnazione dei premi FotoLeggendo, Giovanni Tabň ed Čchange Boutographies. Il primo classificato al premio FotoLeggendo esporrŕ all’ISA nella prossima edizione e parteciperŕ alle selezione finale di Portfolio Italia 2011.
www.fotoleggendo.it
www.fotoleggendo.it

Lascia un commento