11 SETTEBRE

La mostra”Le torri gemelle dieci anni dopo. Fotografie di Tony Vaccaro 1969-2001″ a Palazzo Valentini è uno tra gli eventi proposti in memoria dell’11 settembre. L’esposizione realizzata con le fotografie di Tony Vaccaro, uno dei maggiori fotografi italo-americani viventi, racconta una storia di oltre trent’anni: quella del World Trade Center di New York. “Vogliamo così ricordare le migliaia di vittime dell’attentato dell’11 settembre 2001; tenere viva la memoria di quegli uomini e quelle donne attraverso il percorso di un edificio; a partire dal suo architetto, dal primo plastico di presentazione, per arrivare alla individuazione del luogo seguendo le tappe di costruzione e la realizzazione finale. Da quel momento le torri sono parte dell’identità di New York, meta turistica di panorami sulla baia e luogo di lavoro nel cuore dell’economia mondiale. Le foto di Tony Vaccaro si chiudono con il tragico epilogo della storia, la distruzione delle Twin Towers e gli interrogativi sul mondo che verrà”. La mostra, curata dal Progetto Storia e memoria della Presidenza della Provincia di Roma, sarà aperta al pubblico a Palazzo Valentini, fino al 5 ottobre 2011. Al Giardino della Fontana dell’Acqua Paola al Granicolo, via Garibaldi 30, chiude la rassegna FontanonEstate con due eventi che vogliono ricordare in diversa maniera il decennale dell’attentato alle Torri Gemelle di New York: una mise en espace diretta da Paolo Pasquini “Il funambolo delle torri” (particolare dell’immagine) e “W Union Square” il documentario di Enzo Aronica. La sfida del primo lavoro è incentrata sulle acrobazie del celebre Philippe Petit, il funambolo spinto dalla ricerca della perfezione e da un’inesauribile passione di avvicinarsi al cielo tramite l’equilibrismo su una fune d’acciaio a centinaia di metri da terra. “La sua arte, stupefacente e sovversiva, gli permise nel 1974 di traversare le Torri Gemelle da un’estremità all’altra, più volte, organizzando segretamente l’impresa in orario notturno, e fu per questo arrestato” raccontato sul palco da Riccardo Barbera, Monica Belardinelli, Lorenza Zoe Damiani, Gianni Palocci Poveri e Andrea Rizzoli. L’altro racconta l’oscillazione tra profondo dolore e desiderio di vendetta dei cittadini americani, sullo sfondo di uno degli avvenimenti che più hanno segnato la nostra storia recente sulla base della vicenda vissuta direttamente dal regista. Il filmato, già presentato con successo in diversi festival, è supportato dalle voci narranti di Massimo Popolizio e Roberto Herlitzka. Questa sedicesima edizione della manifestazione che ha animato l’estate romana è stata realizzata con il sostegno di Roma Capitale -Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico e, tra gli altri, il patrocinio della Provincia di Roma, sotto la direzione artistica di Enzo Aronica, Riccardo Barbera e Roberto Della Casa. Altra location, invece, quella che il Teatro Belli propone per l’apertura della 41° stagione teatrale:  “Un buco nero nel sole” – parole, immagini e pensieri nel ricordo di una tragedia. In occasione del decimo anniversario dell’attentato alle torri gemelle di New York il palcoscenico romano ospiterà incontri, proiezioni, spettacoli dedicati a questo tragico avvenimento fino al 18 settembre.
www.provincia.roma.it/percorsitematici/per-la-memoria
www.fontanonestate.it
www.teatrobelli.it

Lascia un commento