EXTRA LARGE L’appuntamento della Provincia di Roma a Casaidea, fino al 18 marzo

L’appuntamento organizzato dalla Provincia di Roma tra le proposte di Casaidea, la mostra dell’abitare, fino al 18 marzo alla Fiera di Roma

Torna l’appuntamento con Casaidea dal 10 al 18 marzo alla Fiera di Roma. Questa 38^ edizione della mostra dell’abitare ospita all’interno di un ricco programma di incontri il Festival del Progetto, all’interno del quale viene dato spazio ad iniziative ispirate alla creatività, alla cultura dell’abitare, all’innovazione, come “Extra Large, mobili e oggetti fuori dall’ordinario” un evento promosso dalla Provincia di Roma, Dipartimento XII “Innovazione e Impresa”, a cura dell’architetto Patrizia di Costanzo.

“Sproporzionati, disegnati per stupire, mobili con dimensioni esagerate, quasi dei fuori luogo, ma senz’altro oggetti che attraggono empaticamente e che nella loro deformità, nella loro forma esagerata possono dare luogo ad un nuovo senso e nuovi significati anche funzionali”, così spiega il concept del progetto la curatrice.

“Il desiderio di interpretare nuove prospettive ed esigenze si sfoga nell’utilizzo di forme, colori e materiali originali e a volte stravaganti, che diventano vere e proprie architetture, orologi dalle gambe lunghissime (Covo), panche appendiabiti (Moormann), lampade dai cappelli giganti (Galleria Luisa delle Piane)… L’iPad, l’ultima creazione Apple in ordine di tempo e il suo enorme successo, non è forse l’iPhone affetto da gigantismo?
Cambiano gli spazi che subiscono continue trasformazioni e che debbono modificarsi senza sosta, perché le loro funzioni e le loro esigenze cambiano, così questi pezzi unici tra il prodotto artigianale e l’opera d’arte ci raccontano che iI nostro mondo non è statico; capirne l’evoluzione è una delle sfide che dobbiamo raccogliere…”.

Questo il tema dell’iniziativa che va incontro a un’esigenza di grande attualità che è stata declinata anche in altri settori, tra i più disparati, da quello automobilistico (82° Salone dell’Auto di Ginevra con la nuova versione extra large della 500), agli interventi che si stanno approntando in occasione delle prossime Olimpiadi nel Regno Unito: progetti decisamente extralarge tanto nelle idee quanto nella dimensione”.

Un appuntamento, questo di Extra large, che vede tra i partecipanti designer e architetti del territorio romano come:

FUNARO COSTRUZIONI e ALFA INDUSTRIE ELETTRONICHE, che presentano la lampada “Clip & Clips”.

SOGIMI e TECMA con “Cubik”, un sistema modulare polifunzionale che diventa un elemento urbano capace di svolgere molteplici funzioni codificate dai diversi colori.

Giampietro Preziosa con “Gallina Lampadina”, una lampada da terra per bambini… ma non solo, autoprodotta, che ripercorre il concetto degli origami giapponesi in chiave contemporanea.

CENTRO FAI DA TE – FANTASIE DEL LEGNO – COCCO che presenta lo sgabello contenitivo.

“GUtermann” progettato da Cristina Di Nino.

“Kecil” la seduta progettata e autoprodotta da Gianluca Mariani.

“Microlarge” un progetto di Beatrice Palma e Angelo Pepe.

La poltrona mega gomitolo “Moh” progettato e realizzato da Anna Pietragalla.

Stefano Pagnoni che ha realizzato “Moonlight” – il sogno di poter raggiungere la luce della luna, progettato da Alessia Mastroiacovo.

PUNTODIFUGA che ha realizzato “Pancametro”, la panca che si presenta come un metro da falegname, progettata da Uta Zorzi Mühlmann.

TEKNE che ha realizzato dietro al progetto di NOUMENA architecture di A.Sollazzo e M.Di Sora la lampada parametrica in carta “Papira”.

CODICE-A-BARRE di Alessio Gismondi che presenta il progetto di Filippo Piferi “Punto di vista”.

“Ric(hi)ami” un grande ricamo progettato da Giovanna Zinghi e realizzato da Attilio Scisciani.

“Rocchetto” il portaombrelli dalla forma di un  rocchetto di filo di cotone progettato da Alessandra Apos e Andrea Persano, realizzato da SUPER.LUCE.

“Rose 247” una nuova scenografia della casa dove il design si intreccia alle tecniche artigianali della tradizione, progettato e prodotto da Elena Kihlman.

Walter Di Paola e Fabio Alecci con il progetto autoprodotto “Sassi luminosi”.

“Screw” la piccola libreria progettata da Daniele Mazzocchi e realizzata da Fabrizio Sperandio.

“Specchio delle mie brame” progettato e realizzato da Simona Ceccarelli.

L’appenditutto “Track Mind” progettato da Eileen Greco e realizzato da BIZETA GROUP.

“Urbanlamp” un progetto di Chiara Lorentini realizzato da Maurizio Procaccini.

Il tutto all’interno di un vero e proprio Festival del Progetto che si incentra sulle nuove tendenze del design, della ricerca, della sperimentazione, e della cultura dell’abitare in collaborazione con l’Ordine degli Architetti PPC di Roma e Provincia, “Casa & Design” – La Repubblica.
Ed ospita anche altri momenti di riflessione attraverso esposizioni come:

MAT ’12 – 1^ Rassegna dei materiali innovativi per architettura e design
80 VOGLIA DI CASA, “La casa a colori” 4^ Mostra-Concorso dedicata a progetti d’architettura d’interni
OGGETTI D’USO IN TRAVERTINO ROMANO – “Una pietra antica per il mondo contemporaneo”
OFFICINA DELLE ARTI – “Il Servetto: carrelli, tavolini e piccoli mobili di servizio”
DESIGN IN TAVOLA – “Forme, colori e atmosfere della convivialità”

http://www.casaidea.com/casaidea-2012/la-sezione-eventi/

Lascia un commento