BCAA

Una nuova avventura nel campo dell’interattivitŕ multimediale: corpi nudi in movimento che generano musica

L’avventura di Mirko Arcese, Luca Biada e Alessandro Corsetti nel campo dell’Information Tecnology inizia nel 2007 con BCAA, per poi trasformarsi in professione e sviluppo di nuove soluzioni innovative. Il loro raggio d’azione č l’entertainment a 360 gradi: dall’organizzazione di eventi alla promozione turistica dei territori. Alessandro Corsetti, laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Universitŕ La Sapienza, collabora con la cattedra di “Teoria e Tecniche del linguaggio pubblicitario” ed č socio fondatore del gruppo BCAA assieme al trentino Luca Biada e al ciociaro Mirko Arcese (new media designer e developer della societŕ). I due, legati dalla passione per la musica, hanno partecipato a Bologna al collettivo Baseterra e hanno dato vita a LosDosPesados, gruppo di lavoro poi fondato qualche anno dopo a Roma. “Quando ancora i mezzi a disposizione erano relativamente pochi – racconta Mirko – abbiamo realizzato il primo liveset audio/video. La passione per la drum&bass e la produzione video ci ha poi spinti a sviluppare strumenti hardware e software con i quali proporre live performances audio/video, in cui sinergia e jam-session diventano il filo conduttore di immagini e vibrazioni drum&bass. Nel 2003 abbiamo introdotto l’interattivitŕ nelle nostre performance con “Manipular” e “Kilykŕ”, un sistema sensor-less che analizza il movimento di un essere umano, creando in tempo reale audio e video. Si tratta di uno strumento basato su un potente sistema di motion capture marker-less, in grado di analizzare un flusso video proveniente da una telecamera e trasformarlo in variabili dinamiche che in tempo reale descrivono la scena inquadrata, cioč l’ambiente che funge da back-ground e l’oggetto che vi si muove all’interno. Tale tecnologia si presta a creare dei momenti esperienziali di grande impatto e consente a ogni visitatore di vivere ‘un’esperienza del prodotto’ in un box vuoto all’interno del quale viene ricreato virtualmente, intorno all’utente, l’ambiente che si vuole comunicare. Tutto ciň combinando contributi video, risorse tridimensionali, suoni e animazioni. Il visitatore, grazie all’utilizzo di macchine e al calcolo digitale, puň quindi trascinare immagini, attivare suoni e filmati semplicemente muovendo le mani nell’aria, senza l’ausilio di alcun dispositivo, diventando attivo nell’esplorare, approfondire, selezionare i contenuti virtuali ricreati intorno a sé. “L’unione di questi diversi strumenti ha portato alla creazione di una “new media agency” che ha l’obiettivo di eguagliare il gioco al lavoro”. BCAA.it č la nostra agenzia di comunicazione, che condividiamo con Alessandro Corsetti e la Theorema Srl (societŕ che da oltre venti anni opera nella consulenza di direzione). Da due anni siamo inoltre resident per “Evilsound” a Roma e oggi lavoriamo nel campo della comunicazione a tutto tondo, specializzati nel campo delle natural user interface. Ci piace usare la tecnologia per creare cose che possono essere esperienziali anche per chi proviene dal paleolitico: nutrire i sensi e stimolarli fa parte della nostra idea di interattivitŕ multimediale”.
www.bcaa.it

Lascia un commento