MICHELE ELIA

Agenzia di comunicazione non
convenzionale specializzata in
campagne di guerrilla, viral,
street e digital marketing

Graphic-designer e art director, Michele Elia è nato a Roma nel 1977. Nel 2003 fonda Deft Design Gruppe, studio di grafica, illustrazione, editoria e comunicazione ricoprendo la veste di CEO e art director fino al 2007, lavorando per clienti quali Radio Rai, Enel, Gruppo Espresso, Capitalia e Comune di Roma. Nel 2007 è art director e graphic designer allo Studio Low, e nel 2010 fonda l’agenzia di comunicazione Kook, in via dei Sabelli, nel quartiere San Lorenzo, della quale è attualmente art director. “Lavoro come art director insieme ad altri professionisti nel mondo del marketing aconvenzionale. Questa esperienza mi permette di avere a che fare continuamente con persone diverse e in ambiti creativi molto eterogenei. Sperimento quasi quotidianamente l’importanza dell’idea di progetto, cosa che ho appreso fin dalle prime esperienze da grafico con la passione per l’editoria”. Kook è un’agenzia di comunicazione a convenzionale specializzata in campagne di guerriglia, viral, street e digital marketing. Progetta e realizza format di comunicazione grafica, editoriale, audiovisiva e visual art e, nel corso degli anni, ha ideato, diretto e sviluppato alcune campagne divenute classici casi di studio nella storia del marketing non convenzionale in Italia. Tra queste la campagna di lancio per il film “Feisbum”, realizzata per Just Us Film Production da Daniele Movarelli e Stefano Cicconardi, cofondatori di Kook, che si sono aggiudicati il Premio Giovani Leoni. Kook ha curato la comunicazione e il catalogo per la collettiva sulla pittura italiana dal titolo “Impresa Pittura” e coordinato il workshop “Tutto in una notte”, maratona creativa svoltasi presso l’Istituto Europeo di Design, i cui lavori ideati e presentati dai gruppi di giovani studenti stanno iniziando a fare il giro del mondo. Tra i progetti di Kook, anche la campagna per “Campo Giovani 2010”, iniziativa del Ministro della Gioventù, destinata a ragazzi e ragazze residenti in Italia, di età compresa tra i 14 e i 22 anni. Secondo Michele Elia, “Roma è una città che produce talenti spontaneamente. La creatività autentica nasce sempre dal basso ma spesso fatica ad emergere. Se non per qualche audace colpo delle grandi agenzie. Dal punto di vista economico la grafica è ancora troppo poco valorizzata ma fortunatamente vedo nascere sempre nuovi progetti artistici e piccoli studi. Questa città ha il desiderio di trasformarsi, per avvicinarsi alle altre capitali europee. Esistono realtà, per certi versi ancora underground, che lavorano quotidianamente a ridefinire nuovi modi per vivere la città, sperimentando sempre nuovi linguaggi di comunicazione e interazione. Non esiste nessuna “Età dell’Oro” a cui aggrapparsi, sarebbe meglio cominciare a tendere verso tutto ciò che non si è ancora realizzato”.

Lascia un commento