Martina Scorcucchi

Martina Scorcucchi nasce a Roma il 9 Dicembre 1986. Dopo gli studi classici si avvicina alla moda, frequentando il corso di Fashion Design presso lo IED Moda Lab di Roma. Già durante l’ultimo anno di studi comincia, per pura passione, a fotografare i progetti realizzati da lei stessa e dai suoi compagni di corso. Partecipa a uno stage trimestrale come designer presso Max & Co, ma si rende definitivamente conto che la sua strada non è certo quella del design. Martina ama soprattutto fotografare, non certo progettare: decide di partire per New York, dove trascorre sei mesi, lavorando con le maggiori agenzie di modelle e collaborando con magazine indipendenti come “Dossier Journal”, “Vestal Magazine” e “Bambi”. Numerose sono anche le collaborazioni con designer romani e americani, tra i quali Shampalove, Livia Lazzari, Voodoo Jewels, Sante Bozzo e Laura Siegel. “Si diventa fotografi perchè si ama l’immagine, quello che un’immagine può trasmettere. Io invece sono diventata fotografa di moda perchè ho sempre amato gli abiti”. Questo amore traspare da ogni foto di Martina, che comincia a “osservare” l’evolversi della moda con uno sguardo attento ai particolari dell’abito o degli accessori, ma, allo stesso tempo, puntato ben oltre: al sentimento e all’emozione. “C’è un grande pregiudizio sulle fotografie di moda. Ma similmente agli altri fotografi, anche io cerco sempre di trasmettere qualcosa: un’emozione, un sentimento. Con i miei scatti cerco di raccontare delle storie, sempre in modo diverso. Ogni volta che punto la mia macchina fotografica, l’obiettivo è quello di far emozionare chi guarda il risultato finale“. Non solo scatti di moda, dunque: ma anche ritratti e reportage. Insomma, uno sguardo più profondo che non si ferma soltanto alla constatazione del reale. “Cerco di accompagnare lo spettatore in un racconto; immaginario, personale o evocativo. Ritengo questo il fine ultimo di una fotografia che la accomuna a una canzone, o a una poesia“. A Martina, del resto, piace raccontare. “Spero di continuare a fare questo lavoro per tutta la vita. Crescendo e oltrepassando i miei limiti. Ogni volta”.

Ph. particolari dei lavori della fotografa
www.martinascorcucchi.com

Condividi!

Lascia un commento