ANDREA MATERIA

La TV incontra l’interattività e i social network verso l’internet TV del futuro

Una professione che ruota intorno alla televisione, quella di Andrea Materia: autore radiotelevisivo, giornalista, ex-presentatore. La sua esperienza nazionale e internazionale lo ha portato a conoscere tutti gli aspetti dell’industria radiotelevisiva, settore per il quale analizza, inoltre, i modelli di business dei nuovi media per i grandi broadcaster italiani. Fininvest è stata la rete con cui ha avuto avvio la carriera di Andrea che oggi vanta più di cinquecento dirette nazionali da presentatore sui canali del digitale terrestre Rai, su Rai2 e Radio2. Tra i suoi ultimi impegni la realizzazione e produzione della trasmissione Social King, sul canale Rai ogni sabato e domenica. Un quiz interattivo e un talent show che Andrea ha unito per coinvolgere giovani dai tredici ai venticinque anni anche attraverso
l’utilizzo del voting su social network come Facebook. Il lavoro di Andrea Materia si declina in tre carriere parallele: autore, giornalista e analizzatore di modelli di business. È autore di diversi format per la Rai imperniati sui concetti di interattività e sulla sperimentazione dei codici di scrittura audiovisiva. “La mia attività nasce da una decisione consapevole presa a 24 anni, di inseguire e padroneggiare la convergenza dei media. I miei format sono
sperimentali per definizione. Cercano di importare l’interattività con il pubblico attraverso il web e i social media in ambienti ancorati a codici antichi, come la televisione e la radio.
È un merito, ma è anche un enorme ostacolo, perché se da una parte i giovanissimi si entusiasmano, dall’altra gli over 50 cambiano canale. In una televisione orientata verso i
giovani come quella americana sarei favorito, in Italia devo faticare il triplo di un autore normale”. Lo scopo di Andrea è quello di sviluppare il linguaggio e le regole di una tv in perenne evoluzione verso la Internet tv del prossimo futuro. “Inoltre – dice – vorrei definire una visione d’insieme dell’ecosistema in cui lavoro. Se non capire, quantomeno intuire dove stiamo andando, e riuscire a progettare in anticipo”. Moltissime sono le realtà con cui Andrea vorrebbe collaborare: “La televisione parla storicamente romano. Il mio sogno è un editore con lo sguardo rivolto al futuro che mi affidi un palinsesto intero da plasmare. Un canale tematico di televisione che verrà”.

Lascia un commento