ALESSANDRA GIANNETTI e FABIO GASPARRI – EDO CITY

Quando arte e moda si incontrano. Uno stile che riprende la tradizione giapponese in chiave contemporanea e urbana

Boutique di tendenza, concept store con una particolare attenzione al legame tra moda e arte, EDO CITY è situato a Campo De’ Fiori e nasce dall’incontro tra Alessandra Giannetti, stilista, laureata in lingue e letteratura giapponese, e Fabio Gasparri, architetto e artista. Alessandra ha studiato in Giappone e lavorato anche presso produzioni televisive nipponiche a prodotti video e documentari. “EDO CITY nasce nove anni fa con il punto vendita a Piazza del Paradiso. A settembre scorso abbiamo aperto uno shop più grande a Monti e per due anni c’è stato un temporary shop in zona Tortona a Milano. La nostra linea è un po’ di nicchia e caratterizzata da uno stile particolare che trae ispirazione dalla tradizione giapponese, riadattata in chiave contemporanea e urbana. Non a caso Edo era il nome che aveva la città di Tokyo, prima di diventare la capitale del Giappone. Spesso lo stile delle nostre collezioni viene definito ‘minimal concettuale destrutturato’. Altra particolarità delle collezioni è la versatilità dei capi realizzati, che si adattano perfettamente alla fisicità delle persone, assumendo forme diverse. EDO CITY è poi molto legato all’arte e al design. Cerchiamo di collegare la moda con altri ambiti artistici e creativi per trarne stimolo reciproco: oltre ad ospitare mostre d’arte all’interno dei nostri spazi, invitiamo architetti, artisti e designer a realizzare opere partendo dalle nostre collezioni”. Proprio in questo progetto di contaminazione tra moda e arte si inserisce la presentazione della collezione impermeabili per la stagione primavera estate 2010: “la collezione è stata presentata a gennaio 2010 in occasione di AltaRoma. Abbiamo pensato di creare una serie di eventi speciali: l’idea è quella di chiedere ad artisti e designer di creare opere ispirate alla pioggia, esposte in occasione dell’evento di presentazione che ha visto coinvolti Anna Maria Sacconi, Sten & Lex, Fabio Gasparri, Marina Haas, Ria Lussi, Stefano D’Amadio, Gianpaolo Conti, Natalia Rinaldi, Maurizio Carrara e Marina Moltedo”. Per quanto riguarda il rapporto tra Roma e la moda, Alessandra ci dice: “non vedo particolari punti di forza attualmente a Roma. Tuttavia, rispetto a Milano, in cui occorre seguire regole più rigide, a Roma c’è una maggiore libertà, se fai qualcosa di veramente interessante puoi avere visibilità più facilmente. Al tempo stesso però mancano gli appoggi necessari. AltaRoma è stata ed è tuttora un’esperienza positiva, anche se resta confinata al contesto cittadino. Ci sono stati periodi in cui AltaRoma attirava anche la stampa internazionale, e questo dipende soprattutto dagli eventi che in quel contesto vengono organizzati. Per due anni EDO CITY ha partecipato a quest’iniziativa, all’interno degli ‘eventi collaterali’ ed è stata sicuramente un’esperienza interessante, ma da supportare meglio”.
www.edocity.it

Lascia un commento