Museo del Pleistocene a Casal de’ Pazzi

Aperto a Roma il nuovo Museo di Casal de’ Pazzi creato con i ritrovamenti risalenti all’era del Pleistocene. Un museo totalmente inedito per Roma, un nuovo allestimento che contiene e ordina i resti di 200mila anni fa, scoperti sul posto nel 1981, come zanna d’elefante rinvenuta durante i lavori di urbanizzazione della zona di Rebibbia. Un’importante scoperta che diede il via ad un’indagine archeologica su un’area di oltre 1.200 mq e portò alla luce il tratto di un antico alveo fluviale. Nel giacimento vennero scoperti più di 2000 fossili animali , appartenenti a specie impensabili oggi nella campagna romana (l’elefante antico, l’uro, l’ippopotamo, il rinoceronte), ma anche un frammento di cranio e oltre  1.500 manufatti in selce che testimoniano la contemporanea presenza di uomini.

L’ingresso all’area pleistocenica di Casal de’ Pazzi è libero. Il sito si aggiunge ai sette “piccoli musei” gratuiti che fanno parte del sistema dei Musei Civici romani: Museo Barracco, Villa di Massenzio, Museo delle Mura, Museo Bilotti, Museo Napoleonico e Museo Canonica a Villa Borghese, Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina.

Museo di Casal de’Pazzi
Via Ciciliano, all’incrocio con via E. Galbani

 

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria allo 060608 sempre
La visita al museo prevede un percorso definito accompagnato.
Si può accedere al museo solo negli orari prenotati. Non è consentito l’ingresso a percorso iniziato

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *