40 BORSE DI STUDIO ALL’ACCADEMIA ITALIANA ARTE MODA DESIGN

L’Accademia Italiana – Arte Moda Design mette a disposizione degli studenti ritenuti i più meritevoli 40 borse di studio per i corsi di Laurea Triennali della sede di Roma anno accademico 2018/2019.

Borse di studio
Le borse del valore di 3.000 ciascuna, a copertura parziale della quota di frequenza annuale e suddivise nei 3 anni di frequenza, sono:

  • 10 per Fashion Design
  • 10 per Design (Interior e Product Design)
  • 10 per Design del Gioiello
  • 10 per Fotografia.

Le borse di studio saranno concesse agli studenti più meritevoli che inizieranno il primo anno (primo semestre) del programma con inizio a ottobre 2018 presso la sede di Roma.

Destinatari e requisiti
Possono concorrere alla selezione per l’assegnazione delle Borse di studio tutti i candidati che siano in possesso di un Diploma di scuola secondaria superiore, o che ne frequentino l’ultimo anno, conseguendo il Diploma entro il corrente anno scolastico.

Scadenze e modalità di partecipazione
Ogni studente interessato dovrà far pervenire la propria candidatura all’indirizzo mail roma@accademiaitaliana.com ed allegando la documentazione richiesta (tra cui autocertificazione del percorso di studi; copia del diploma di maturità; lettera motivazionale; portfolio di lavori), entro e non oltre il 22 marzo 2018.
Si ricorda che l’Accademia Italiana offre agli studenti, con analoghe modalità, anche 40 borse di studio per l’anno accademico 2018/2019 per i corsi triennali tenuti presso la propria sede di Firenze.

Ulteriori informazioni sul sito Accademiaitaliana.com.

Informazioni

Accademia Italiana – Arte Moda Design – Sede di Roma

Indirizzo: Piazza della Radio, 46 – 00146 ROMA (RM)

Telefono: 06.68809333

Fax: 06.68806668

Email: roma@accademiaitaliana.com

Sito web: http://www.accademiaitaliana.com

copyright: www.informagiovaniroma.it

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Una risposta a 40 BORSE DI STUDIO ALL’ACCADEMIA ITALIANA ARTE MODA DESIGN

  1. avatar

    Caro Sandro, il mio non era un rimprovero al Quaderno di Ponzaracconta , bensì un appunto. Ovvero un’integrazione che penso meritevole nella storia di Ponza e soprattutto dei collegamenti col continente. Inoltre queste notizie non è vero che sono venute fuori solo adesso in quanto se ne è parlato nell’incontro tenuto da Gino Usai e Gennaro Di Fazio su TOTONNO PRIMO il 29 dicembre 2013 presso la sala parrocchiale, di cui allego la locandina (annessa all’articolo di base NdR), patrocinato da Comune di Ponza e Pro Loco. E lì che anche io sono venuto a conoscenza, grazie a Gino Usai, del libro di Fornasiero che parlava di come i confinati lasciarono Ventotene. Il lavoro di caporedattore è sicuramente impegnativo e la mia voleva essere un’integrazione ai documenti di Ponzaracconta affinché leggendoli tutti possano avere la consapevolezza di come sono andati i fatti. Rifare un nuovo quaderno sui collegamenti non ha senso. L’importante è che la storia sia completa. Ti rinnovo i miei saluti e buon lavoro. Antonello