Ex Lanificio

Lanificio Factory nasce all’interno dell’ex Lanificio Luciani di Pietralata come luogo destinato alla produzione e valorizzazione della creatività, con particolare attenzione alla creatività giovanile. Uno spazio aperto a tutte le collaborazioni nazionali e internazionali, che si fa promotore dello scambio interculturale. Al centro del progetto la volontà di affermarsi come punto di riferimento per l’attività culturale intesa nelle sue diverse e più ampie accezioni, per la creazione di nuove professionalità. Spazio di lavoro e formazione, il Lanificio Factory ospita mostre, eventi teatrali, performance artistiche, esposizioni di design: tutti gli spazi vengono allestiti venendo incontro alle specifiche necessità di ciascun progetto grazie al supporto del team di architetti e allestitori. Mostre ed esposizioni, ma non solo. Il Lanificio Factory ospita al suo interno anche l’Accademia di Danza, strutturata nei due dipartimenti D.A.F. – Dance Arts Faculty, unico polo in Italia per l’educazione, l’avviamento e l’aggiornamento professionale nella danza,concepito con lo scopo di innestarsi in una rete a livello europeo; lo U.A.P. – Urban Arts Project, progetto polifunzionale per la formazione e il perfezionamento nel settore dello spettacolo e delle arti sceniche; l’area Cultura dell’Intrattenimento e del Cibo, destinata a un’offerta di ristorazione di elevata qualità, e lo spazio del Lanificio 159, location dove è possibile intrattenersi per un aperitivo musicale e ballare fino a tarda notte.
www.lanificiofactory.it

Officine Pietralata

Officine Pietralata una casa laboratorio creativo nonché un progetto di creatività itinerante, nasce nel 2007 dall’incontro tra Federica Luciani, architetto con esperienze in grandi allestimenti ed eventi e Riccardo Casco, vita passata in teatro, con una passione per l’architettura e il design. Successivamente all’incontro, l’acquisizione di due spazi creativi a Pietralata. Prima uno spazio dentro il Lanificio Luciani da adibire ad abitazione e poi un secondo spazio a fianco del Lanificio dove progettare spazi, eventi ed esporre oggetti. Poi, la decisione di fondere il tutto in un unico spazio all’interno della vecchia fabbrica e di vivere in un continuo work in progress. L’idea originaria è stata quella di adottare un diverso punto di vista relativamente al riciclo e al recupero, per tornare a interagire con le cose e riportarle a nuovi utilizzi. Alla progettazione di case e allestimenti per eventi, si aggiungono le ricerche di oggetti per abitazioni o negozi, il rent per set fotografici, cinematografici e televisivi e progetti di recupero e riutilizzo. L’impatto sul territorio è assolutamente positivo. Piccoli interventi, operazioni all’interno di case, luoghi e eventi temporanei, una serie di piccoli puntini che si rimodellano continuamente. Unendoli appare un disegno. A quel punto, però, viene inserito un nuovo puntino e tutto cambia di nuovo.
officinepietralata@gmail.com

Brancaleone

Brancaleone nasce come centro sociale nel 1990 con l�occupazione di una palazzina abbandonata. All�interno degli spazi del Brancaleone sono state presentate mostre pittoriche, come quelle di Riccardo Mannelli e degli artisti del gruppo Guano, happening, installazioni e video arte. Le esposizioni, cos� come il teatro e le performance, prevedono opere di artisti noti che si alternano ai giovani emergenti, che vengono cos� aiutati nel promuovere i propri lavori. La Sala Expo del Brancaleone incarna ancor pi� lo spirito di scoperta e divulgazione: obiettivo primario di questo spazio � mettere in mostra immagini interessanti e offrire un luogo all�interno del quale giovani fotografi italiani di talento hanno la possibilit� di esporre i propri lavori e di entrare in contatto con la produzione dei loro colleghi. Altro punto di intrattenimento � la Sala Cinema: la proposta cinematografica si snoda attraverso rassegne sui classici e proiezioni delle opere pi� interessanti prodotte negli ultimi anni a livello internazionale, con un�attenzione spiccata verso il cinema europeo. Il locale � inoltre una vetrina di musica che passa in rassegna una gamma di esperienze che vanno dalla club culture alle fusioni della next generation, dalle installazioni alle band underground: un microcosmo dell�estetica contemporanea che offre una specie di glossario sia delle tendenze emergenti della musica elettronica che dei suoi pi� duraturi successi.
www.brancaleone.eu

MACRO – La Pelanda

Il MACRO nasce dalla riconversione di un edificio industriale collocato nel quartiere Nomentano di Roma, trasformato in un importante centro di esposizione e produzione d’arte contemporanea, dotato di sei ampie sale espositive, mediateca, libreria, sala conferenze, un laboratorio, un bookshop e un bar. In questa struttura vengono anche ospitate la collezione permanente del MACRO e gli uffici amministrativi. Nel 2003 nasce il MACRO Future, che trova sede nel complesso ottocentesco dell’ex-Mattatoio, con l’obiettivo di presentare alcune delle più rilevanti espressioni artistiche internazionali e nazionali. Nel 2010 il MACRO Future ha ospitato ROMA. The Road to Contemporary Art, la fiera dell’arte contemporanea che ha visto coinvolte 67 gallerie nazionali ed internazionali. Al museo d’arte contemporanea di via Reggio Emilia e ai due padiglioni del MACRO Future di Testaccio si affianca nel 2010 La Pelanda, spazio aperto, innovativo e flessibile che occupa una superficie di 5000 mq destinato ad ospitare esposizioni, formazione e laboratori, nato come progetto dieci anni fa da un’idea di Zoneattive. Sperimentazione, innovazione ed arte: uno spazio che punta sulla creatività a 360 gradi, per rilanciare la cultura come momento di arricchimento collettivo, colmando un vuoto che Roma non può certo permettersi. La Pelanda ha iniziato la propria attività espositiva il 3 marzo 2010 con la mostra Digital Future, curata da Romaeuropa.
www.macro.roma.museum