FESTIVAL CINEMATOGRAFICO ‘C’E’ UN TEMPO PER…L’INTEGRAZIONE’, BANDO 2019

È indetta la 13a edizione del Festival cinematografico “C’è un tempo per… l’integrazione” che si terrà a Bergamo e Sarnico (BG) dal 9 al 13 APRILE 2019.

Il Festival, promosso dalla Cooperativa Ruah in collaborazione con Lab 80 film e una rete di altri soggetti sostenitori, si propone come momento di incontro per la presentazione e promozione di film e video di ogni nazionalità e genere che affrontino i temi dell’integrazione tra persone, famiglie, popolazioni di diversa appartenenza culturale e provenienza nazionale.

Il Festival riserva particolare attenzione alle cinematografie emergenti, ai giovani cineasti e agli autori indipendenti.

Il festival di Cortometraggi “C’è un tempo per … l’integrazione” è nato nel 2007 come naturale prosecuzione di una precedente rassegna che aveva mosso i primi passi nel 2002 tra i 12 comuni dell’ambito del Basso Sebino, periferia est della provincia di Bergamo.

Così si esprimeva il comunicato emesso dagli enti organizzatori e patrocinatori dell’iniziativa (guidati dalla coop. Interculturando) nel 2007 quando vide la luce la prima edizione:  – Si sta sempre più diffondendo l’usanza di documentare e/o raccontare storie di migrazioni e di integrazione attraverso lo strumento cinematografico, in particolare quello “corto”. Di questo strumento molto adatto per stimolare riflessioni e pensieri sulla realtà dell’immigrazione, di chi emigra e di chi accoglie (in quanto, attraverso l’immagine, viene stimolato anche l’aspetto emotivo) il territorio del Basso Sebino ha già esperienza, viste le cinque edizioni in formato “rassegna” già realizzate negli anni 2002-2006 all’interno del cartellone di iniziative denominata “C’È UN TEMPO PER…” –

Possono essere iscritti film che:

  • documentino aspetti e avvenimenti positivi della realtà in mutamento, sempre più multiculturale, multi linguistica e multi religiosa, nonché le iniziative volte ad aumentare la conoscenza delle buone pratiche ad essa connesse in tal senso;
  • raccontino esperienze di convivenza possibile perché aperta al dialogo, al confronto reciproco, allo scambio e non timorosa nell’affrontare conflitti;
  • rappresentino modalità virtuose di inclusione, socializzazione e interazione interculturale.

Il programma del Festival “C’è un tempo per… l’integrazione” si articola nelle seguenti sezioni:

  • Concorso internazionale per documentari della durata massima di 52 minuti.
  • Concorso internazionale per opere di finzione di ogni genere della durata massima di 20 minuti.

I registi hanno tempo fino al 28 febbraio per proporre ai selezionatori del Festival i propri lavori.

Sono ammesse opere terminate dopo il 1 gennaio 2017. Possono partecipare opere già presentate in altri festival nazionali e internazionali. Non sono ammesse alla selezione le opere già iscritte alle precedenti edizioni del Festival “C’è un tempo per… l’integrazione”.

Gli autori e/o i produttori delle opere ammesse come di quelle escluse saranno informati entro la fine di MARZO 2019.

Le info complete su http://www.untempoper.com/bando/

LA PROVINCIA IN GIALLO

Il Rotary Club Cairoli, Club del Distretto 2050, bandisce l’ottava edizione del Premio letterario La Provincia in Giallo, per la narrativa di genere “giallo noir” ambientata in provincia, aperto a tutti gli Autori in lingua italiana.

Obiettivo del Premio, presieduto da Mino Milani, con una Giuria tecnica formata da Bianca Garavelli, Giuseppe Lippi, Andrea Maggi, Giuliano Pasini, Flavio Santi, è mettere in risalto testi di narrativa che appartengono al genere “giallo noir” di Autori italiani, o che scrivano in lingua italiana, che abbiano scelto l’ambientazione provinciale.

Attraverso questa narrativa che dà risalto alla provincia italiana, ai suoi tic divertenti, alle sue tradizioni arcaiche e ai suoi riti attuali, i lettori possono avere la percezione di alcuni fenomeni sociali in atto. Per “provincia” si intendono qui centri abitati, anche città, purché non siano di grandi dimensioni.

Al Premio potranno partecipare opere narrative (romanzi o raccolte di racconti di uno stesso Autore) inviate da Autori o Editori, oppure giudicate meritevoli a insindacabile giudizio della Giuria. Le opere devono essere state pubblicate fra il 1 gennaio 2018 e il 10 febbraio 2019.

Gli Autori e/o gli Editori invieranno i volumi concorrenti in 7 (sette) copie entro e non oltre il 15 febbraio 2019 (farà fede il timbro postale), corredati di un recapito telefonico e di posta elettronica, alla Segreteria del Premio: Dott. Ing. Paolo Rossi, corso Cavour 66/1 27026 Garlasco (Pavia).

A ciascun finalista verrà attribuito un premio di € 500,00 (cinquecento). Al vincitore sarà attribuito un ulteriore premio di € 500,00, per arrivare a un totale di € 1000,00 (mille). I tre libri finalisti saranno annunciati alla stampa e ai media a cura del Rotary Club Cairoli e saranno pubblicati nel sito del Premio, www.laprovinciaingiallo.it e sulla pagina Facebook del Premio. Gli autori finalisti saranno avvertiti mediante comunicazione al recapito da essi fornito e invitati alla cerimonia di premiazione, che si svolgerà, con la partecipazione della Giuria che esporrà le motivazioni, sabato 13 aprile 2019 alle ore 17.00 al Teatro Martinetti di Garlasco (Pavia). Nel corso di tale cerimonia sarà rivelato il titolo dell’opera vincitrice.
Il premio letterario Provincia in Giallo è sostenuto da ILPRA Packaging Solutions, Comune di Garlasco e dal Rotary Club Cairoli.

Info: www.laprovinciaingiallo.it

Il Bicicletterario 2018/19, un premio letterario

Quinta partenza per il Premio Letterario dedicato al mondo della bicicletta: arriva il nuovo Bando de Il Bicicletterario – Parole in Bicicletta, organizzato dal Co.S.Mo.S. – Comitato Spontaneo Mobilità Sostenibile che da Minturno (LT), suo luogo di origine, ha raggiunto ogni angolo d’Italia e superato i confini nazionali.
Il Bicicletterario si propone di raccogliere le storie che ogni giorno nascono in bicicletta e invita tutti a trascriverle, sotto forma di prosa o versi, e ad inviarle per prendere parte ad una sorta di Giro d’Italia Cicloletterario. Le storie devono essere originali e inedite. Ad ispirare possono essere ricordi, sogni, fantasie, un viaggio o una scoperta, una gara o un’escursione, una passeggiata o gli usuali percorsi quotidiani. Passato, presente e futuro, insieme alle diverse anime della bicicletta e dei ciclisti, troveranno il loro spazio.

Chi può partecipare
Il concorso è rivolto a bambini, ragazzi e adulti, ovunque risiedano sul territorio nazionale, ma anche oltre.

Sezioni
Sono previste 3 sezioni generali, organizzate per età dei partecipanti:

  • fino a 11 anni (bambini, sez. unica poesia/narrativa);
  • 12-16 anni (ragazzi, sez. unica poesia/narrativa);
  • da 17 anni in poi (adulti, sez. poesia e sez. narrativa).

Prevista inoltre la sezione VelòScriptum per gli aforismi sulla bicicletta: una manciata di caratteri (220 circa), un’unica frase o anche due/tre concatenate a formare un periodo di senso compiuto, che siano particolarmente significativi, originali e inediti (non sono previste suddivisioni per età e possono partecipare anche autori che abbiano già inviato un elaborato per una delle altre sezioni).

Premi
Tutti gli autori delle opere selezionate per comparire nell’antologia della V edizione de Il Bicicletterario, riceveranno di diritto una copia del volume, nonché una copia autografata di una delle due illustrazioni artistiche dedicate all’iniziativa, realizzate in esclusiva da Miguel Soro García (per gli adulti) e Maria Cristina Marsili (per bambini e ragazzi), stampate in numero limitato e numerato di esemplari.
Saranno inoltre assegnati numerosi premi legati al mondo della bici come una bicicletta, accessori e abbigliamento sportivo, prodotti editoriali ecc.

Premi speciali

  • Parthenobike, in partnership con il Napoli Bike Festival, per le opere che hanno riferimenti sociali, culturali, geografici al capoluogo campano e ai suoi dintorni;
  • L’Eroica, dedicato agli elaborati ispirati al mondo delle ciclostoriche e del ciclismo d’epoca.
  • Ciaobici.it per racconti di cicloviaggio;
  • Bellelli Made in Italy per opere che trattino il tema della sicurezza stradale;
  • Vesuvian Bikes Award, dedicato alle opere provenienti dai comuni dell’Area Vesuviana;
  • Borracce di Poesia, per componimenti poetici particolarmente brevi.
  • Caro Fausto ti scrivo…, sezione speciale dedicata a Fausto Coppi, in collaborazione con il Museo del Ciclismo del Ghisallo e con il Museo AcdB – Alessandria Città delle Biciclette, omaggio al Campionissimo in occasione del centenario della sua nascita, nel 2019. Si può partecipare con racconti, miniracconti, poesie, aforismi e con scritti in forma epistolare.

Le opere che concorrono ai premi speciali che partecipano anche alle selezioni per i premi istituzionali.
Le premiazioni saranno incluse in una grande festa dedicata alla bicicletta, sul litorale di Scauri, Comune di Minturno (LT), nei primi giorni del mese di giugno 2019.

Scadenze e modalità di partecipazione
L’adesione è gratuita. Per partecipare basta inviare il proprio scritto in versi o prosa a tema bici a bicicletterario@gmail.com (Segreteria del Premio), secondo le indicazioni presenti nel Bando, entro il 15 febbraio 2019. Ulteriori informazioni e Bando completo sul sito Bicicletterario.blogspot.com.

Informazioni

Sito web: http://bicicletterario.blogspot.com

copyright: www.informagiovaniroma.com

WEGIL: AVVISO CONCORRENZIALE SELEZIONE DI PROGETTI DI ANIMAZIONE ARTISTICA E CULTURALE E DI SPETTACOLO DAL VIVO.

LAZIOcrea S.p.A., società in house della Regione Lazio promuove un programma di attività di animazione artistica e culturale e spettacolo dal vivo da realizzarsi all’interno degli spazi  di WEGIL,  in Largo Ascianghi n. 5, 00153, Roma, un bene culturale di proprietà della Regione Lazio, affinché l’edificio diventi uno spazio culturale polivalente e creativo nonché un luogo rappresentativo delle eccellenze culturali, artistiche, turistiche ed enogastronomiche regionali.

Con l’ Avviso si intende dunque avviare un procedimento per selezionare proposte di animazione culturale e spettacolo dal vivo da realizzarsi nel suddetto spazio, al fine di rendere il WEGIL un luogo di promozione culturale, di incontro e di dialogo sociale, dove si fotografa il nuovo e si creano occasioni di confronto per le giovani generazioni; un luogo che offra opportunità di svago, favorendo la crescita culturale delle comunità locali.

Per ciascun progetto selezionato LAZIOcrea S.p.A. erogherà un finanziamento, a copertura totale o parziale dei costi dello stesso, fino ad un massimo, per singolo evento selezionato di 2.500,00 (duemilacinquecento/00) oltre I.V.A., a lordo delle ritenute di legge e dell’addebito dei contributi previdenziali se dovuti.

Nel caso in cui il progetto presentato avesse un costo maggiore al predetto limite massimo, il beneficiario dovrà autofinanziare la parte rimanente, come oltre specificato.

Fermo restando il suddetto importo massimo di 2.500,00 (duemilacinquecento/00) per il finanziamento del singolo evento selezionato, l’importo massimo destinato da LAZIOcrea S.p.A. per il finanziamento complessivo dei progetti di cui al presente avviso è pari ad un importo massimo di 60.000,00 (sessantamila/00) oltre I.V.A.

Non potranno essere finanziati i progetti che abbiano già ottenuto altri finanziamenti da LAZIOcrea S.p.A. o dalla Regione Lazio.

I progetti finanziabili riguardano le diverse forme di arte, cultura e spettacolo quali: attività di teatro, musica, circensi, danza e a carattere multidisciplinare, spettacoli/performance fuori formato che prevedono una rielaborazione e riadattamento in loco con proposte di fruizione alternative, installazioni multimediali e live performing, DJ set.

Ai fini della partecipazione, i soggetti interessati dovranno far pervenire, a pena d’inammissibilità, entro e non oltre le ore 17:00 del giorno 18/02/2019. Il resto delle info su: https://www.wegil.it/wp-content/uploads/2019/01/Avviso-animazione-culturale-WEGIL-2019.pdf